La musica torna a farsi sentire al Circolone di Legnano

L'ingresso del Circolone di Legnano

Nuova ordinanza del sindaco di Legnano Gianbattista Fratus: è sospesa la decisione di maggio 2016, quella che vietava la diffusione della musica nel Circolone di via San Bernardino oltre le 22.

Vince la musica, per il momento, nella contesa tra i gestori del noto locale cittadino, e gli abitanti delle immediate vicinanze, che hanno lamentato più volte il disagio dato dalle emissioni sonore nel ritrovo.

Il primo provvedimento è sospeso fino al prossimo mese di maggio. Il Circolone, o Circolo Fratellanza e Pace, ha adottato negli ultimi tempi nuove misure a contenere i suoni, già verificate dalla Polizia locale: la realizzazione della porta a bussola, il completamento della barriera antirumore posta nel cortile, alzata ulteriormente, la pannellatura removibile da posizionare all’esterno delle porte di uscita in cortile, i teli di tessuto pesante da posizionare all’interno del locale, sulle porte di uscita in cortile. Interventi che negli anni sono stati eseguiti più volte da parte del Circolone, proprio per andare incontro alle istanze dei cittadini.

Fino al prossimo 31 maggio la musica potrà essere diffusa fino a mezzanotte e mezza, e al locale si chiede di vigilare che all’esterno non si formino assembramenti molesti per la quiete del quartiere.

Del resto, come è stato riportato anche nella nota di verifica acustica eseguita, le emissioni sonore in uscita dal Circolone rientrano nei limiti stabiliti dalla legge.

A primavera se ne riparlerà, mentre la revoca della sospensione potrebbe diventare definitiva come auspicato da molti.

print