Infrazione comunitaria: per l’UE le patenti italiane non sono complete

Rischia una multa l’Italia, ma anche la Germania, i Paesi Bassi e la Lettonia, perché secondo la Commissione europea le patenti di guida non sarebbero del tutto esplicative, ma poco chiare e incomplete, in particolare, sulle limitazioni alla guida stessa.

La Commissione ha fatto pervenire nelle scorse ora una lettera dove si segnalano, sulle patenti di guida, dati mancanti o mal riportati, e se chiede quindi la sostituzione del documento, pena una mora.

L’Italia avrebbe compiuto un’infrazione comunitaria, non avendo rispettato le norme comuni europee sulle patenti di guida, contenute nella direttiva 2006/126/CE.

Ai quattro Paesi raggiunti dalla comunicazione spettano due mesi di tempo per compiere le proprie verifiche, e rispondere alla Commissione. Oltre alle sanzioni si rischia il deferimento alla Corte di Giustizia.

print