18 C
Comune di Legnano
lunedì 18 Ottobre 2021

Gallarate – Parte la protesta in musica delle famiglie Sinti

Ti potrebbe interessare

Arrivò a toccare Alfredino Rampi nel pozzo: si è spento Angelo Licheri

E' morto nelle scorse ore Angelo Licheri, l'uomo che tentò di salvare Alfredino Rampi, il bambino di sei anni caduto in un pozzo artesiano a Vermicino,...

Allarme bomba a Varese: evacuata la sede delle Poste

E’ successo poco prima delle 14.30 di oggi, lunedì 18 ottobre: una telefonata anonima ha avvisato della presenza di una bomba all’ufficio Postale centrale...

Un “Carrello Comune” per aiutare chi colpito dagli effetti della pandemia a Legnano

Da qualche giorno è possibile contribuire alla raccolta fondi a favore dei cittadini colpiti dagli effetti della pandemia attraverso “Carrello Comune”, un progetto di...

Con il cadavere della madre nascosto nell’armadio continuava a riscuoterne la pensione: denunciato un 50enne nel Milanese

E’ successo nelle scorse ore a Buccinasco, nella periferia sud di Milano: i Carabinieri della Compagnia di Corsico sono intervenuti in un appartamento dove...

Ha avuto inizio ieri a Gallarate sotto le finestre dell’ufficio del sindaco Andrea Cassani, una particolare protesta organizzata dalle famiglie Sinti, sgomberate dal loro campo di via Lazzaretto lo scorso mese di novembre.

Questa volta nessuno slogan e nessun corteo: soltanto alcune rime in musica rivolte al primo cittadino per ricordargli la situazione abitativa in cui versa la comunità rom locale, ancora senza una definitiva dimora. E i nomadi hanno confermato di voler protrarre questa nuova forma di mobilitazione pacifica e “musicale”, finché la loro situazione non sarà risolta.

Nelle esternazioni dei Sinti raccolte davanti al municipio, la rassicurazione che i capi famiglia hanno tutti un lavoro, nessuno di loro ha mai preteso una casa (“le case restino ai gallaratesi”), ma ciò che si chiede è un terreno dove poter ricostruire la comunità, nel rispetto delle sue tradizioni. I Sinti hanno ribadito anche l’intenzione di ripagare eventuali spese sostenute dal Comune per loro in questi mesi, dichiarandosi persone oneste che non hanno mai inteso approfittarsi della città.

Articoli correlati

Carrefour Italia esprime la propria vicinanza alla vittima dell’aggressione a Gallarate

In merito alla vicenda accaduta domenica scorsa, 22 agosto, nel punto vendita Carrefour di Gallarate, dove una donna è stata avvicinata e colpita al...

La COMMERCIALE GAS & LUCE cerca personale: nuovi addetti per la sua squadra impegnata nella crescita aziendale

Siamo un gruppo di persone competenti e motivate, che lavorano per soddisfare le esigenze dei propri clienti. Comincia così quello che si potrebbe considerare...

I 100 anni di Missoni celebrati dal Ma*Ga di Gallarate con una esposizione

In occasione del centesimo anniversario della nascita di Ottavio Missoni, il museo Ma*Ga di Gallarate ha deciso di onorarne il ricordo inaugurando domani, giovedì...

Schianto in autostrada A8 a Gallarate: traffico bloccato attorno alle 7

E’ successo questa mattina, lunedì 8 febbraio, attorno alle 6.30, lungo la A8 in direzione Varese, all’altezza di Gallarate: due automobili si sono scontrate,...

A Gallarate chiuso il parco di via Bergamo: no al degrado

E’ stato chiuso al pubblico, nelle scorse ore, il parco comunale di via Bergamo a Gallarate, per decisione del sindaco Andrea Cassani. L’area verde cittadina...