venerdì, 21 Gennaio 2022

Eliminata la storia dalla Maturità: il ministro ci ripensi

Il provvedimento è di questi giorni e non convince, tanto che via social sono già state avviate delle campagne per il suo ripristino: il ministro Marco Bussetti ha eliminato dai temi della maturità la traccia di storia. L’esame di Stato, almeno per il 2019, non prevede l’approfondimento sulle vicende storiche nella prova scritta di italiano: scelta che sta facendo discutere gli studenti prossimi alla maturità, ed anche esponenti della società civile, come la senatrice Liliana Segre.

L’hashtag #RiprendiamociLaStoria promette di lanciare una sorta di appello affinché il ministro ci ripensi.

La delusione è tanta perché la storia rappresenta per molti un punto fermo imprescindibile, da cui partono la conoscenza e la consapevolezza sia del presente, sia del futuro.

Per tanti insegnanti eliminare la traccia storica comporta il rischio di dedicare sempre meno tempo alla materia in questione, soprattutto nell’ultimo anno, quando già è difficile che si completi il relativo programma.

Il quotidiano “Republica” ha lanciato l’appello per la reintroduzione della traccia storica nella prova scritta, sostenuto da Liliana Segre, e in pochi giorni sono state più del 95% le risposte affermative.

Eliminare la storia può avere conseguenze terribili sulla società civile”, “La Maturità senza storia fa paura”, “Senza memoria non c’è futuro: Bussetti ripensaci”, alcuni dei commenti sul web.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI