Cerca
Close this search box.
mercoledì, 19 Giugno 2024
mercoledì, 19 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

E’ DRUSILLA FOER LA VERA TRIONFATRICE DELLA TERZA SERATA DEL FESTIVAL DI SANREMO

Nel bene o nel male, purché se parli…

Ha scatenato polemiche sin dal momento dell’annuncio della sua partecipazione alla 72a edizione del Festival di Sanremo, Drusilla Foer nome d’arte di Gianluca Gori, l’attrice dissacrante anticorformista che ha calcato il palco dell’Ariston accanto ad Amadeus nella terza serata della kermesse.

Non un passo indietro ne un passo avanti, Drusilla Foer ha condotto accanto ad Amadeus con  eleganza, classe, ironia, intelligenza e cultura una serata che ha fatto registrare il 54,1 di share, dati che non si registravano dai tempi di Pippo Baudo, tenendo incollati alla Tv nove milioni di telespettatori.

Niente sermoni, niente volgarità gratuite negli abiti e nello stile impeccabile, solo intelligenza, eleganza e soprattutto ironia espressa anche nel monologo riservato a un orario ostico ma dove gli ascolti non sono comunque calati.

 

Sanremo si sa è un palco difficile e sotto gli occhi del mondo, dove si può avvicinare la modernità di argomenti che ancora nel 2022 sono considerati scabrosi, ma lo si fa in modo edulcorato e ricamato pur non esente da un pizzico di pepe in più.

 

Iva: “Ma quanto sei alta?”

Drusilla: “Più di te!”

Iva: “Hai anche altre cose più di me!”

Drusilla: “Qualcosa in più? Si, sono colta”.

 

Drusilla Foer liquida con eleganza una battuta infelice, peccato perché la Zanicchi ha portato a Sanremo un testo che andrebbe letto e compreso nel profondo, un’occasione per dare veramente voce alle donne anche se velata da un quartetto d’archi.

 

Il resto della serata è in pieno stile Sanremese con i cantanti dai look più svariati come l’otfit Barbie e Ken  proposto da La rappresentante di lista, o il cappuccetto rosso style di Michele Bravi.

E se Mahmood dimentica di passare dalla sarta a fare l’orlo ai pantaloni ci pensa Orietta a dare risalto al grandissimo lavoro degli artigiani sartoriali italiani indossando come da sua ammissione un “piumino da cipria”

 

Insomma ce n’è per tutti i gusti, nel bene o nel male Sanremo riesce sempre a far parlare di se anche chi dice di non guardarlo perché lo ami o lo odi, Sanremo è sempre Sanremo.

 

Si prosegue questa sera con la serata delle cover, la domanda che tutti ci poniamo è: “Ma il maestro Beppe Vessicchio?”

Non resta che attendere la quarta serata per svelare l’arcano.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings