Cerca
Close this search box.
sabato, 20 Luglio 2024
sabato, 20 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Codici: che fine ha fatto il bonus genitori separati?

(Foto di Stefan Wiegand - Pixabay)

E’ mistero sull’annuncio in Gazzetta del “Bonus genitori separati”, che sembra sparito nel nulla, su cui torna l’associazione Codici richiamando l’attenzione delle istituzioni nella speranza di un chiarimento.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale nell’ottobre 2022, il contributo prevede l’erogazione di 800 euro al mese per genitori separati o divorziati che si trovano in una condizione di difficoltà economica a causa della pandemia. Ad oggi, però, non si hanno notizie sull’effettiva entrata in vigore dell’incentivo.

“Il bonus genitori separati rappresenta un aiuto prezioso, è un contributo utile per far fronte, ad esempio, alle spese di mantenimento dei figli. Tra l’altro bisogna considerare che le difficoltà e le incertezze non sono terminate con la fine dell’emergenza Covid, ma continuano ancora oggi, alimentate dai rincari, dall’inflazione e dagli effetti della guerra in Ucraina, e questo rende ancora più importante questo incentivo. Il problema è che siamo rimasti agli annunci dei mesi scorsi. Ci sono le indicazioni su chi ha diritto al bonus, sull’entità del contributo e su come presentare la domanda. È tutto pronto, l’iter è spiegato nei minimi dettagli, chiaro e tracciato, ma purtroppo dalla teoria non si è passati ancora alla pratica. A distanza di mesi, infatti, sul sito del Dipartimento per le politiche della famiglia, quello che dovrebbe ospitare la piattaforma per richiedere il bonus, non c’è traccia della sezione dedicata alle domande. Nessun avviso, nessun aggiornamento. Crediamo che dopo tutto questo tempo sia doveroso un intervento da parte delle istituzioni per informare i cittadini. Tanti genitori separati si sono preparati per richiedere il contributo. C’è chi fa affidamento su questo incentivo per rendere meno pesante una situazione complicata. È doveroso, quindi, fare chiarezza, indicare tempi certi sull’arrivo di questo bonus così atteso e di cui si fa un gran parlare ormai da mesi”, spiega e commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings