Cerca
Close this search box.
martedì, 23 Luglio 2024
martedì, 23 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Castellanza unita contro il cancro dei bambini

(Foto dal sito comunale)

C’è un grande fiocco dorato appeso sulla facciata del municipio di Castellanza, per sensibilizzare i cittadini sul cancro infantile e dell’adolescente.

Anche quest’anno il Comune di Castellanza, in collaborazione con l’Associazione “Un, due, tre… Alessio”, aderisce alla campagna di sensibilizzazione “Accendi d’Oro, Accendi la Speranza”, promossa a livello mondiale da Childhood Cancer International in occasione del “Settembre d’Oro dell’oncoematologia pediatrica”, per riconoscere la forza, il coraggio e la resilienza dei bambini e dei teenager, difendere i loro diritti e quelli dei caregiver.

Come spiegato in una nota, la campagna farà risplendere di luce dorata monumenti, punti iconici e luoghi di interesse per richiamare l’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica sui problemi e le necessità dell’oncoematologia pediatrica, un colore che ci ricorda quanto siano preziosi i bambini e gli adolescenti colpiti dal cancro, la principale causa di morte per malattia nei bambini.
L’atrio del palazzo comunale di Castellanza resterà illuminato fino alle 23.30 fino al 27 settembre, e sulla facciata rimarrà esposto un grande nastro dorato, simbolo dell’oncoematologia pediatrica.

“Come Amministrazione comunale anche quest’anno abbiamo aderito molto volentieri alla campagna di sensibilizzazione, su proposta di Sonia Caputo e dell’associazione “Un, due, tre… Alessio” con cui abbiamo costruito un ottimo rapporto di collaborazione in questi anni. In una società purtroppo sempre più individualista ed egoista, la logica del “dono” è spesso messa in discussione. Donare, invece, può suscitare una speranza, può ricostruire legami, può diffondere quella fiducia che poi ritorna a beneficio di tutti. Noi siamo convinti che sia fondamentale e importante fare qualcosa per il bene di altri perché questa è la strada per generare una società migliore e siamo convinti che tante sono le persone sensibili che vogliono e possono fare qualcosa. Donare midollo osseo può salvare la vita di un malato che ha quell’unica speranza di ricominciare a vivere”, ha detto il sindaco Mirella Cerini.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings