sabato, 22 Gennaio 2022

Cani anti Covid-19: parte l’addestramento di due esemplari che “fiuteranno” il virus all’ingresso dell’IEO

Sarà avviato a breve dall’IEO, l’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, con la collaborazione dell’Università statale e il sostegno di Confindustria Cisambiente, un particolare studio clinico che prevede di addestrare due cani a fiutare il Covid-19 nei soggetti asintomatici.
Se ti fiuto ti aiuto” è il nome del progetto, che prevede l’impiego dal prossimo settembre di due cani opportunamente addestrati all’ingresso dell’IEO, in grado di intercettare con il loro fiuto persone positive al Coronavirus.

I controlli all’ingresso dell’istituto permetteranno di proteggere i pazienti dal virus, ma anche di ridurre i tamponi molecolari, nonché i tempi che servono oggi per gli accertamenti. L’uso dei cani in grado si avvertire il Covid-19 nel respiro delle persone ha preso piede mesi fa, e può rappresentare un aiuto in più per scongiurare nuovi contagi e nuovi focolai.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI