13.9 C
Comune di Legnano
martedì 11 Maggio 2021

Cambia un’altra volta il modulo di autocertificazione per gli spostamenti. E arrivano i droni

Ti potrebbe interessare

Lavori al Centro Multiraccolta di Busto Arsizio: chiuso per una settimana

Da oggi lunedì 10 maggio il Centro Multiraccolta di via Tosi ang. via dell’Industria, a Busto Arsizio, sarà oggetto di un particolare intervento di...

AEMME Linea Ambiente ottiene gli stessi favorevoli riscontri del 2020

Il giudizio non si discosta molto da quello dello scorso anno: il lavoro di AEMME Linea Ambiente continua, infatti, a ottenere il consenso dei...

Al Teatro Tirinnanzi di Legnano oggi la presentazione del libro dedicato a Felice Musazzi

Si terrà oggi, lunedì 10 maggio, alle 18, al Teatro Città di Legnano “Talisio Tirinnanzi”, la presentazione ufficiale del libro dedicato a Felice Musazzi,...

Mascherine addio? Sì, quando almeno 30 milioni di italiani si saranno vaccinati

Potrebbero bastare 30 milioni di italiani già sottoposti alla prima dose di vaccino anti Covid-19, per dire basta alle mascherine indossate all’aperto. Mentre si ragiona...

Dopo il nuovo decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sono state apportate ulteriori modifiche al modulo di autocertificazione per gli spostamenti, in virtù delle nuove misure restrittive adottate per fermare la diffusione del Coronavirus.

Nel modulo, recuperabile on line o ricopiabile a mano, per chi non fosse in possesso di una stampante, si introduce il divieto agli spostamenti per il rientro al proprio domicilio: nel nuovo modulo il dichiarante deve indicare oltre alla residenza anche il domicilio.

E’ necessario indicare da dove lo spostamento è cominciato e qual è la destinazione.

Tra i motivi dello spostamento, che rimangono le “comprovate esigenze lavorative”, i “motivi di salute” e la “situazione di necessità”, la voce “assoluta urgenza” sostituisce quella del “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”, in quanto viene recepito il DPCM del 22 marzo che vieta i trasferimenti da un Comune all’altro.

Rimane la “situazione di necessità” per spostamenti all’interno dello stesso Comune, come già previsto dai DPCM dell’8 e del 9 marzo.

E per il controllo degli spostamenti si avvia anche l’utilizzo dei droni da parte delle Forze dell’ordine, autorizzato dall’ENAC, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, fino al prossimo 3 aprile.

Articoli correlati

I droni in aiuto alle attività della PL di Busto Arsizio

Partiranno a breve dei corsi di formazione per l’uso professionale dei droni, ai quali parteciperanno gli agenti della Polizia locale di Busto Arsizio. L’utilizzo dei...

Droni sorvolano Parabiago per garantire sicurezza

Prosegue anche oggi, lunedì 13 aprile, avviato da ieri, un particolare intervento di controllo a Parabiago, per il rispetto delle misure adottate contro il...

Arrivano i droni della Pl a Uboldo e Origgio

La tecnologia in aiuto delle Forze dell’ordine: cinque agenti della Polizia locale di Uboldo e Origgio hanno conseguito in questi giorni il patentino, che...

CASE NUOVE – A Volandia, Festival dei droni, 23-24-25 aprile 2016

Se volete un'idea insolita e divertente per il weekend lungo della Festa della Liberazione, il Festival dei droni e dei makers in programma il...