25.2 C
Comune di Legnano
martedì 4 Agosto 2020

Busto Arsizio – Si pensa in concreto al recupero dei negozi di via Matteotti

Ti potrebbe interessare

Una paulownia per le vittime di Hiroshima e Nagasaki

Si svolgerà giovedì 6 agosto al Tempio Civico di Busto Arsizio, la consueta cerimonia per ricordare le vittime delle bombe atomiche esplose...

Buona la prima del Grande Trittico: ma sarà l’unica?

Dopo i festeggiamenti che hanno accompagnato ieri, lunedì 3 agosto, la chiusura del Grande Trittico Lombardo, la corsa ciclistica che ha radunato...

Arrestato a Fagnano Olona uno spacciatore pregiudicato

E’ successo nelle scorse ore: i Carabinieri di Fagnano Olona hanno arrestato un uomo di 45 anni, disoccupato, censurato, pluripregiudicato per reati...

A San Vittore Olona la fiera aspetta anche gli hobbisti

Si svolgerà il prossimo 14 settembre la fiera comunale annuale di San Vittore Olona. L’evento si svolgerà lungo via...

Sono state pubblicate in questi giorni sul sito comunale di Busto Arsizio le modalità di adesione al Bando regionale STO@2020 “Ravviviamo la nobiltà di via Matteotti“, rivolto ai proprietari interessati al recupero di negozi sfitti, che possono inviare la loro manifestazione di interesse entro il prossimo 30 agosto.

Il bando è finalizzato ad individuare i proprietari di negozi sfitti, quelli che si trovano ubicati lungo la via Matteotti e nelle vie limitrofe, interessati al recupero di spazi commerciali per una successiva locazione.

Come spiegato nel bando, “L’Amministrazione comunale, d’intesa con le organizzazioni che tutelano il commercio, intende riportare alcune zone del centro cittadino in condizioni tali da garantire un uso e uno sfruttamento delle strutture immobiliari private più confacente e, per tal via, ha partecipato a un bando per un finanziamento, approvato dalla Regione Lombardia. In via Matteotti, via San Michele, tra piazza Manzoni e piazza Santa Maria, il quartiere conserva la struttura medievale del borgo: sono ancora presenti alcuni importanti edifici, come l’edicola di San Carlo Borromeo, ristrutturata nel 2011. La zona può tornare ad essere via di negozi ed esercizi pubblici, rivitalizzando, anche sotto l’aspetto della sicurezza, l’intero quartiere”.

Articoli correlati

Sospesa la Tosap a Busto Arsizio

Da lunedì, 18 maggio, via libera alle riaperture dei ristoranti e dei bar, che in queste ore si stanno riorganizzando nel rispetto...

Mototerapia take away: un progetto che emoziona

Passo indietro nel tempo, per capire: lo scorso settembre Vanni Oddera e i Daboot, il suo Team di Motocross, hanno incantato con...

Il grazie di Busto Arsizio alla Croce Rossa

Particolare momento celebrativo domani, venerdì 8 maggio, a Busto Arsizio dove, alle 12, si terrà un ringraziamento pubblico davanti al palazzo municipale,...

Le difficoltà di parrucchieri e ristoratori in piazza a Busto

Si è svolta ieri, sabato 2 maggio, in piazza Santa Maria a Busto Arsizio una particolare manifestazione di protesta, come già accaduto...

Agesp sanifica le strade intorno all’ospedale di Busto Arsizio

Nella giornata di oggi, sabato 4 aprile, l’azienda Agesp ha offerto il proprio contributo per combattere il contagio dal virus Covid-19, con...