Arrivata la sentenza per l’infermiera killer: trent’anni a Laura Taroni

E’ stata condannata a trent’anni di carcere Laura Taroni, l’infermiera dell’ospedale di Saronno, come stabilito dal tribunale di Busto Arsizio per gli omicidi del marito Massimo Guerra e della madre, Maria Rita Clerici, di cui è accusata in concorso con il medico Leonardo Cazzaniga, suo amante.

Lo stesso è stato rinviato a giudizio per nove morti in corsia e per l’omicidio, in concorso con Laura Taroni, del marito e della madre della sua amante.

Cazzaniga è stato anche rinviato a giudizio per la morte del suocero dell’infermiera, Luciano Guerra.

L’avvocato di Laura Taroni ha annunciato il ricorso in appello.

print