Arrestate sei persone per il furto di Natale nella villa del manager di Huawei

I Carabinieri Trezzano sul Naviglio hanno arrestato nelle scorse ore sei persone, ritenute responsabili del furto commesso la Vigilia dello scorso Natale nella villa di un manager cinese, in Italia per Huawei.

Cinque uomini e una donna, tutti italiani di origine rom, sono accusati di furto aggravato: si tratta di madre e padre 38enni e dei loro due figli di 19 e 22 anni, residenti a Trezzano, e di due cugini residenti rispettivamente uno di 22 anni a Cerro Maggiore, nell’Alto Milanese, e uno di 38 anni a Torino.

Il colpo aveva fruttato loro 100mila euro.

La banda è stata riconosciuta ed arrestata grazie ad un dispositivo GoPro, installato sulla vettura della moglie del manager, utilizzata per caricare la refurtiva, simulando un trasloco, quando nel corso delle festività natalizie il manager e la sua famiglia non erano a casa.

print