16 C
Comune di Legnano
mercoledì 24 Febbraio 2021

APPIANO GENTILE – Presunte irregolarita’ in materia di sicurezza alla Pinetina: gia’ tutto risolto

Ti potrebbe interessare

Tenta di fuggire su un’auto rubata: arrestato un 43enne a Brebbia

E’ successo nelle scorse ore: i Carabinieri della Stazione di Besozzo hanno arrestato in flagranza di reato un 43enne, disoccupato, cittadino extracomunitario di nazionalità...

Partono i lavori di sistemazione del parcheggio davanti a “L’Oasi” di Cerro Maggiore

Chiuso per mesi al pubblico per problematiche strutturali, sarà presto oggetto di una riqualificazione a Cerro Maggiore il parcheggio di fronte alla Rrsa "L'Oasi":...

Il sindaco di Legnano Radice ribadisce alla RSU di Accam l’impegno dell’Amministrazione

Nella giornata di ieri, martedì 23 febbraio, il sindaco di Legnano Lorenzo Radice e l’assessore alle Società partecipate Alberto Garbarino hanno incontrato alcuni esponenti...

Regione Lombardia rivoluziona il suo piano vaccinale: cambia la strategia perché sia più efficace

Novità in Lombardia sul fronte dei vaccini anti Covid-19: la giunta regionale ha deciso il cambio delle strategie già adottate, per favorire le zone...

Secondo quanto riportato il 28 febbraio dal quotidiano “La Provincia di Como”, ripreso dall’ANSA Lombardia, si e’ verificata un’ispezione dei Carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro alla Pinetina di Appiano Gentile, quartier generale dell’Inter, durante la quale sono state rilevate presunte violazioni alla normativa sulla sicurezza nel cantiere per la realizzazione dei nuovi spogliatoi per la prima squadra e per la squadra primavera, cantiere che, quindi, è stato temporaneamente sospeso per la durata delle verifiche.
L’ispezione si è conclusa con la denuncia di tutte le figure professionali che dovevano occuparsi del rispetto delle norme di sicurezza, tra cui l’amministratore delegato della società nerazzurra Michael Bolingbroke. La societa’ sportiva ha, pero’, precisato che ad Appiano Gentile sono stati fatti dei normali e consueti controlli dei Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Como e che le uniche irregolarità contestate sono di carattere tecnico amministrativo e non di merito. Questo è dimostrato dal fatto che il cantiere è stato sospeso solo il giorno della verifica e del recupero dei necessari documenti burocratici, e non e’ stato sequestrato come di prassi avviene nelle casistiche più gravi. L’iter normale prevede che venga eseguita una notifica al legale rappresentante (nel caso di F. C. Internazionale Michael Bolingbroke) e al responsabile dei lavori (Mauro Ferrara). Ricevere una notifica non significa che una persona sia indagata. Ad oggi F.C. Internazionale ha già concluso tutto l’aggiornamento e l’adeguamento della burocrazia, e il procedimento è già archiviato. In conclusione, il Club ha dovuto pagare una semplice ammenda di circa 500 euro”.
L’Inter aveva appaltato i lavori ad un’impresa di Voghera la quale, a sua volta, ha subappaltato ad altre due aziende le opere murarie e idrauliche. A una delle ditte è stato contestato il lavoro in nero per la presenza di operai romeni non regolarmente inquadrati.

Articoli correlati

Addio a Mariolino Corso bandiera della “grande” Inter

Si è spento ieri, sabato  20 giugno, Mario Corso, indimenticato calciatore dell’Inter, ricoverato da alcune settimane, che ha perso la sua battaglia più...

Impossibile dare l’ok al nuovo stadio di San Siro: non convincono le volumetrie

Non è possibile, almeno per il momento, approvare definitivamente il progetto presentato per la costruzione di un nuovo stadio di San Siro, a Milano. Lo...

L’Inter dona 650mila euro all’ospedale Sacco di Milano

Si ferma il Campionato di calcio ma le squadre lombarde ne approfittano per promuovere azioni di solidarietà, nell’emergenza per contrastare il Covid-19. Si è conclusa...

Steven Zhang dona 100mila euro alle Scienze Biomediche del Sacco

Anche il mondo del calcio si mobilità in termini di aiuti concreti, in queste difficili giornate che sta vivendo il Paese, per l’emergenza da Coronavirus. Steven Zhang,...

APPIANO GENTILE (CO) – Aperto il centro anti dolore del dott. Barolat

Giancarlo Barolat, il medico torinese famoso negli Stati Uniti per far scomparire il dolore con un chip, ha aperto un centro anche in Italia....