Ansia per il GP di Formula 1 a Monza: si attende ancora il rinnovo del contratto

Dopo essere stata raggiunta nei mesi scorsi un’intesa di massima tra ACI Italia e Liberty Media, la società americana proprietaria della Formula 1, non è stato ancora raggiunto un accordo definitivo che stabilisca la permanenza del Gran Premio di Formula 1 a Monza, per i prossimi cinque anni.

Il contratto in essere scade alla fine del 2019, e del suo rinnovo si parla da tempo: in realtà, un accordo preliminare è stato raggiunto nelle scorse settimane tra le due parti, che definisce il “Monza Eni Circuit” quale location del GP d’Italia fino al 2024. Tuttavia, a tale accordo mancano le sigle finali, tanto da sembrare ancora soltanto un’indiscrezione trapelata nei dintorni dell’Autodromo.

Al presidente di ACI, Angelo Sticchi Damiani, è stato chiesto a suo tempo di continuare a trattare con la Formula 1 per arrivare alla firma del contratto, avendo fissato tutti gli aspetti tecnici e commerciali relativi alla collaborazione.

Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha citato la questione ieri, in occasione del Tavolo Territoriale di Monza e Brianza, tenutosi nelle scorse ore in Provincia, auspicando una rapida soluzione della questione, perché ne deriverebbero alcuni benefici per il GP stesso e per il territorio che lo ospita, con la possibilità di avviare anche degli investimenti per ristrutturare il circuito monzese.

print