martedì, 18 Gennaio 2022

Al via il potenziamento della Rho-Gallarate

Ne danno comunicazione in questi giorni il Comitato Pendolari Gallarate-Milano: il CIPE ha deciso di dare via libera al programma di esercizio in cui è previsto il potenziamento della tratta ferroviaria Rho-Gallarate.

“Nel nostro quadrante transitano un numero di passeggeri pari a quasi un terzo dei pendolari dell’intera Regione Lombardia e il passante ferroviario S5 è il più congestionato, con un’occupazione, nelle ore nelle ore di punta, pari al 130% dei posti a sedere (e quindi, ben superiore al numero dei posti disponibili).

Fatta questa premessa numerica, ampiamente riportata da Trenord e dalla stampa, ma che era doveroso ricordare, riteniamo che l’inadeguatezza strutturale sia sotto gli occhi di tutti: pendolari che spesso già dalle stazioni prima di Legnano non riescono a salire sui treni; composizione dei treni, passanti e regionali al limite da un punto di vista normativo e tecnico.

In questi anni, come Comitato, per migliorare le condizioni delle tratta abbiamo chiesto e ottenuto: la garanzia del rispetto del contratto d’esercizio successivamente al nostro monitoraggio e alla nostra segnalazione relativamente alle composizioni ridotte degli S5; la fermata a Legnano del treno 20316; l’istituzione, da dicembre 2017, di un nuovo treno con partenza alle ore 17.06 che fermerà a Legnano, Gallarate e Luino. Nel periodo estivo, la giunta regionale ha deliberato l’acquisto di 160 treni per il periodo 2022-2030”, come si legge in una nota del Comitato, firmata dal referente Raffaele Specchia.

I rappresentanti, certi che sia necessario attuare il potenziamento della struttura ferrovia ormai inadeguata, tenendo conto delle osservazioni fatte da Csm e Consiglio di Stato e delle esigenze del territorio, adesso auspicano che il progetto vada avanti, e giunga a realizzazione in tempi rapidi, “unica soluzione possibile per un futuro migliore dei pendolari, ma anche per le future generazioni”.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI