Cerca
Close this search box.
venerdì, 21 Giugno 2024
venerdì, 21 Giugno 2024
Cerca
Close this search box.

8 Marzo 2022: a Legnano due mesi di eventi per celebrare la Giornata della Donna

Sono una trentina di appuntamenti distribuiti fra marzo e aprile, a Legnano, tra l’intitolazione di spazi pubblici alle letture, spettacoli e mostre, proiezioni, cene per includere, camminate e visite gratuite per la prevenzione oncologica, che compongono quest’anno il calendario delle iniziative per la Giornata della Donna, costruito dal Comune insieme alle associazioni del territorio, cui collaborano quattro librerie cittadine.

Tra i primi eventi in presenza la passeggiata nel Parco Altomilanese in ricordo di Cristina dell’Orto, domani, domenica 6 marzo alle 14. Tra gli appuntamenti dell’8 marzo, alle 10.30 l’area verde di fronte alla scuola dell’infanzia Collodi e compresa tra via Pisa e viale Sabotino sarà intitolata, in collaborazione con CIF, all’“8 Marzo – Giornata internazionale della Donna”, mentre nel pomeriggio, alle 14.30, sarà inaugurato il murale “8 marzo” alla Casa del Volontariato e del Terzo settore. Ad entrambi gli appuntamenti parteciperanno il sindaco Lorenzo Radice e l’assessore alle Pari opportunità Ilaria Maffei.

Due gli appuntamenti ospitati nella Sala Previati del Castello: il 9 marzo “Ironica-Mente donne”, letture, musiche e riflessioni sulle donne e l’amore; il 17 marzo “La miglior cosa che abbia prodotto al mondo la bella Madre Natura”, letture a quattro voci per un viaggio nel teatro al femminile da Aristofane a Stefano Benni. Entrambi gli eventi sono a cura di CGIL Ticino Olona, Centro Donna e Filo Rosa Auser.

Il Comune segnala anche, fra le proposte inedite rispetto agli anni precedenti, “La biblioteca vivente”, cinque appuntamenti organizzati dalla “Marinoni e dalla Fondazione Somaschi il 17 e 31 marzo e, ancora, il 7, 14 e 30 aprile in cui i libri diventano persone, quindi non oggetti da sfogliare ma soggetti vivi con cui dialogare su temi della quotidianità come la condizione delle donne, l’occupazione, la genitorialità o la conciliazione casa/lavoro. Appuntamento immancabile nel programma della Giornata della Donna è quello con l’unità mobile della Lilt per le visite gratuite, nell’ambito del progetto di prevenzione oncologica, domenica 20 marzo tra via Luini e piazza San Magno. Il 22 marzo sarà intitolato il giardino tra via Monte Cervino e via Anna Frank alla poetessa Alda Merini. Domenica 27 marzo, sempre a cura di Lilt, si terrà la terza edizione della Camminata per la vita nel Parco Altomilanese.

La Giornata internazionale dei diritti della Donna è per noi un’occasione sia per valorizzare il contributo di grandi donne contemporanee e del passato, evocate nel manifesto che rappresenta cinque grandi figure femminili, sia per ricordare il percorso che è stato fatto e ancora dobbiamo fare per una reale parità di genere, in ogni settore della società. Non dobbiamo dare niente per scontato: l’importanza di vivere questi momenti coinvolgendo le scuole cittadine che parteciperanno attivamente al programma delle manifestazioni è un esempio di quanto sia indispensabile dare messaggi forti, soprattutto alle nuove generazioni. Con il ritorno alla quasi normalità dopo il periodo pandemico abbiamo potuto organizzare eventi con il pubblico e sviluppare al meglio le idee toccando diversi luoghi della città. Intorno alla Giornata della Donna sono numerosi i contributi delle forze vive della città, dalle associazioni di volontariato, alle parti sociali, alle contrade, alle librerie: è la miglior dimostrazione che il tema, fondamentale, della parità di genere è realmente sentito e impegna trasversalmente le realtà più diverse”, spiega Maffei.

Quest’anno il manifesto della Giornata internazionale della Donna è stato realizzato dagli studenti del Liceo Artistico Carlo Dell’Acqua di Legnano coordinato dal professor Gaetano Salvatore Drago ed è stato frutto di una selezione fra più elaborati. Autori del lavoro sono Iris Andretta, Matteo Edoardo Dal Molin, Sara Mereghetti e Filippo Tozzo. Nel manifesto compaiono cinque figure femminili iconiche: Frida Kahlo (pittrice messicana), Chimamanda Ngozi Adichie (economista e politica e funzionaria nigeriana), Malala Yousafzai (attivista e blogger pakistana), Valentina Tereshkova (astronauta russa e politica) e Temple Grandin (professoressa americana con disturbi dello spettro autistico).

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings