Rogo a Baranzate di Bollate: un uomo morto bruciato rinvenuto nella fabbrica

Il cadavere di un uomo carbonizzato è stato ritrovato ieri all’interno del capannone bruciato, una volta spento l’incendio.

Tragico epilogo della vicenda del vasto rogo che ha interessato ieri, a Baranzate di Bollate, una fabbrica dismessa. All’interno di uno degli spazi abbandonati aveva trovato rifugio un senzatetto, le cui generalità non sono state ancora accertate, vittima delle fiamme.

Si ipotizza che l’uomo abbia cercato di accendere un fuoco per scaldarsi, dando origine all’incendio che l’ha sopraffatto.

Proseguono le indagini per fare chiarezza sui fatti e sull’identità dell’uomo.

Nel primo pomeriggio di ieri il capannone di una fabbbrica chiusa e abbandonata, in una zona industriale di Baranzate di Bollate, è stato avvolto dalle fiamme, e il fumo nero e denso che si è sollevato dal rogo è stato sospinto verso una scuola che si è deciso di evacuare, per ragioni di sicurezza, l’International School of Milan, che conta novecento studenti.

Sul posto hanno lavorato a lungo i Vigili del fuoco con anche gli esperti del nucleo Nbcr, per il rilevamento di eventuali danni all’ambiente.

I VVF intervengono a Baranzate di Bollate per l’incendio di un capannone
print