13 C
Comune di Legnano
giovedì 21 Ottobre 2021

Riveduta la squalifica a vita al fantino del Palio di Legnano Walter Pusceddu

Ti potrebbe interessare

Al via domani la 28esima edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”

La “Next generation” tra sostenibilità e impegno civile sarà protagonista della 28a edizione di “Sguardi Altrove Film Festival”, la manifestazione dedicata al cinema al...

Studenti occupano l’Università statale di Milano: chiedono la riapertura degli spazi

E' accaduto nelle scorse ore a Milano: una ventina di studenti del collettivo universitario “Ecologia Politica”, ha occupato quattro aule in Università statale, in...

Opere pubbliche a Legnano: prende forma l’idea della città sociale

E’ stato approvato in questi giorni dalla giunta comunale di Legnano il Piano Triennale delle Opere pubbliche da oltre 29 milioni di euro, che...

Tragedia nel Bresciano: muore in strada una donna colpita con un martello dal suo ex

E’ accaduto ieri sera, mercoledì 20 ottobre, a Castegnate, in provincia di Brescia: una donna di 49 anni è stata raggiunta per strada dal...

I Magistrati del Palio di Legnano, Lorenzo Radice, Giuseppe La Rocca e Gianfranco Bononi hanno riesaminato la squalifica “a vita” di Walter Pusceddu, alla luce della richiesta di revoca presentata lo scorso dicembre, in seguito ai fatti verificatisi nel corso dell’evento edizione 2013.

Più precisamente, i Magistrati hanno deciso di ridurre la sanzione stabilita in origine ad una squalifica di dieci anni, da giugno 2013 fino a giugno 2023. Inoltre, alla luce della buona condotta tenuta in questi anni, si è concessa una sospensione condizionale dal 21 dicembre 2021. Il provvedimento permetterà a Pusceddu di tornare a montare al Palio di Legnano dall’edizione 2022, a condizione che lo stesso non commetta violazioni al regolamento vigente e non reiteri la condotta tenuta nel 2013. In quell’edizione del Palio Pusceddu, fantino della contrada La Flora, aveva litigato con il fantino Andrea Coghe, che vestiva i colori di San Martino.

Le motivazioni alla base della scelta prendono in considerazione il tempo trascorso dai fatti e il venir meno delle ostilità e dei contrasti; il comportamento positivo tenuto in questi anni verso il mondo del Palio; la condotta tenuta dal 2014 a oggi dai reggenti della contrada la Flora e dai loro rappresentanti nell’ambito della corsa.

Articoli correlati

Si apre la settimana del Palio di Legnano: arriva il mossiere Bircolotti

Conto alla rovescia cominciato a Legnano per il suo Palio, che si correrà domenica 19 settembre. E a pochi giorni ormai dall’evento più atteso...

Sev Spa sarà il media partner del Palio di Legnano 2021

Sev Holding Spa è stata individuata, nell’ultima seduta del Comitato Palio e in seguito ad un avviso pubblico emesso lo scorso giugno, quale media...

Legnano si prepara alle cerimonie che precedono il Palio

Domenica 18 luglio, con la Traslazione della Croce alla basilica di San Magno e l’emissione del bando, il Palio di Legnano torna a celebrare...

Il mondo del Palio di Legnano piange il fantino Andrea Mari

La notizia è arrivata nelle scorse ore come un fulmine a ciel sereno: il fantino della Contrada Sant’Erasmo del Palio di Legnano, Andrea Mari, ha...

Palio di Legnano 2021: la data possibile è il 19 settembre

È domenica 19 settembre la possibile data di svolgimento del Palio di Legnano 2021: la scelta, che è in accordo con le proposte emerse...