17.5 C
Comune di Legnano
lunedì 3 Agosto 2020

Primavera immancabile Galà

Ti potrebbe interessare

Il Grande Trittico Lombardo è arrivato a Varese sotto la pioggia

Bomba d’acqua proprio al traguardo, pioggia lungo tutto il percorso per il Grande Trittico Lombardo, terminato oggi, lunedì 3 agosto, a Varese...

Al via i lavori in piazza Vittorio Emanuele II a Busto da mercoledì

Partiranno mercoledì 5 agosto dei lavori straordinari di manutenzione della pavimentazione di piazza Vittorio Emanuele II, a Busto Arsizio, che dureranno una...

Centri estivi a Canegrate: per molti prosegue l’avventura

Venerdì 31 luglio si sono conclusi a Canegrate alcuni dei centri estivi proposti quest’anno: il Centro estivo per l’infanzia alla scuola Rodari,...

Ma perché le corse ciclistiche sono sempre di lunedì?

Non è la prima volta che succede: Legnano e alcuni Comuni dell’Alto Milanese attorno alle 12 di oggi, lunedì 3 agosto, hanno...

E’ stata presentata questa mattina al Cenobio del Castello di Legnano, l’edizione 2018 del “Galà di Primavera”, come di consueto organizzato dal Collegio dei Capitani e delle Contrade del Palio.

L’evento, tra toni istituzionali, richiami al Palio, e mondanità, raduna ogni anno i rappresentanti delle istituzioni, appassionati della corsa, imprenditori ed autorità per presentare alla città le reggenze delle contrade: i gran priori, i capitani e le castellane.

Vivere sempre, ogni istante” lo slogan del Galà di quest’anno, l’esortazione tratta da una canzone di Elisa, cui il Gran Maestro Alberto Oldrini ha spiegato di tenere molto perché inno alla passione e al sentimento, che animano chi ama il Palio di Legnano.

La serata di gala si svolgerà al teatro Cantoni, sabato 24 marzo.

Occasione conviviale, musica dal vivo, intrattenimenti anche a sorpresa per i suoi invitati, il “Galà di Primavera” sarà anche un momento di incontro e di promozione dell’evento Palio, sempre più apprezzato e sostenuto dal mondo imprenditoriale.

Una mostra particolare di abiti sarà allestita dalla Commissione Costumi del Palio, con la supervisione di Alessio Francesco Palmieri Marinoni, ad illustrare quest’anno gli abiti e gli armamenti della figura di Alberto da Giussano e della sua Compagnia della Morte, i primi ad aprire la corsa del Palio, dopo la sfilata storica e la presentazione del Carroccio.

Articoli correlati