lunedì, 6 Febbraio 2023

Il “pizzo” in cambio della propria attività

Succedeva a Inveruno. E’ stato arrestato dalla Compagnia dei Carabinieri di Legnano un uomo di 38 anni, accusato di estorsione ai danni dello studio di una commercialista di Inveruno.

La titolare dello studio ha raccontato ai militari che un uomo si è presentato nel suo ufficio lo scorso marzo, pretendendo del denaro in cambio del proseguimento indisturbato dell’attività dello studio stesso: 5.000 euro, quale “quota permanenza” sul territorio.

La commercialista spaventata ha pagato lo sconosciuto estorsore, ma al termine del pagamento, l’estorsore si è nuovamente presentato alla donna, chiedendo altro denaro.

La commercialista si è rivolta ai Carabinieri che, acquisita la sua denuncia, hanno monitorato la consegna di una busta contenente la somma di 2.000 euro, bloccando il malvivente con il denaro in tasca.

L’arrestato è stato condotto al carcere di San Vittore a Milano, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI