Cerca
Close this search box.
giovedì, 18 Luglio 2024
giovedì, 18 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

OCCHIO ALLE TRUFFE: IL PACCO OMAGGIO DELL’INPS

Un falso incaricato dell’Inps si presenta a casa di una pensionata per consegnarle un pacco regalo e dare una buona notizia da parte dell’ente di previdenza.
L’uomo dice all’anziana di averle portato i documenti utili per poter avere tre anni di arretrati di circa 6 mila euro da ritirare direttamente all’ufficio postale versando prima a lui una “piccola” cifra di 150 euro.
Una volta intascati i soldi, il truffatore si allontana con una scusa, lasciando il pacco alla signora, la quale, dopo averlo aperto e trovato vuoto si rende conto di essere stata imbrogliata.
L’elemento per realizzare questo tipo di truffa, indipendentemente che sia un pacco od altro oggetto, sta nel fatto che per ricevere il regalo o altro beneficio sostanzioso bisogna prima pagare una somma all’incaricato truffatore.
Quindi è bene insospettirsi per persone che entrando in casa con qualsiasi scusa anche la più verosimile e credibile, perché questa è la loro abilità, vi chiedono dei soldi per averne tanti altri in cambio, che non riceverete mai.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings