lunedì, 17 Gennaio 2022

Italia “in rosso” a Natale ma non è il colore delle feste

Scattano da oggi, sabato 19 dicembre, le nuove restrizioni anti Covid: è stato approvato nella serata di ieri, venerdì 18 dicembre, il nuovo decreto ministeriale secondo cui dal 24 dicembre al 6 gennaio l’Italia sarà zona rossa nei giorni festivi e prefestivi, e zona arancione nei giorni lavorativi, con tutte le restrizioni che ne conseguono.

Il premier Giuseppe Conte ha spiegato che non è stato facile arrivare a tali misure, che valgono per tutto il territorio nazionale, decisamente “sofferte”, ma si tratta di preservare il più possibile il Paese da nuovi contagi, che potrebbero esplodere in una “terza ondata” epidemica con l’inizio del nuovo anno.

Dalla Vigilia di Natale all’Epifania l’Italia è zona rossa nei giorni festivi e prefestivi, con bar, ristoranti e negozi chiusi. Divieto di uscire di casa se non per motivi di lavoro e salute.

Dalla Vigilia di Natale all’Epifania l’Italia sarà zona arancione nei giorni lavorativi: il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio sarà possibile spostarsi soltanto all’interno del proprio Comune; i negozi saranno aperti, mentre chiusi i bar e i ristoranti.

Deroghe per la presenza alle cene o ai pranzi delle feste per due non congiunti, esclusi i minori di 14 anni e disabili, e per spostamenti di massimo 30 chilometri tra piccoli Comuni (massimo 5mila abitanti), ma non verso le grandi città.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI