domenica, 5 Febbraio 2023

Fatturazioni non più a 28 giorni: in discussione un emendamento

(Foto da web)

E’ stata depositata perché sia discussa in commissione di Bilancio del Senato, una proposta di modifica alle fatturazioni ogni ventotto giorni, emesse dai gestori delle compagnie telefoniche e delle pay tv.

L’emendamento è stato presentato in questi giorni dal PD, più precisamente dal senatore Stefano Esposito, e prevede la revisione dei tempi delle fatturazioni ai clienti, con lo slittamento uguale per tutti a scadenze mensili, o multipli.

Nel testo della proposta anche la revisione delle sanzioni in caso di violazioni, con “una sanzione pecuniaria da 500mila a 5 milioni di euro”, nonché a carico dell’operatore multato anche un rimborso forfettario non inferiore a 50 euro, agli utenti colpiti dalla fatturazione non corretta.

La nuova legge dovrebbe essere approvata entro la fine dell’anno, e portare un risparmio medio ai consumatori di circa l’8,7%.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI