Emilio Fede agli arresti domiciliari. I giudici: “In carcere soffrirebbe”

Deve scontare la pena in “detenzione domiciliare” Emilio Fede condannato ad aprile in via definitiva a 4 anni e 7 mesi per il caso Ruby bis. Lo ha deciso oggi il Tribunale di Sorveglianza di Milano che ha accolto una delle istanze dell’avvocato Salvatore Pino. I giudici osservano che l’ex direttore del Tg4, per il quale era già stato sospeso l’ordine di carcerazione, ha “88 anni”, soffre di “alcune patologie” e il carcere “andrebbe contro il senso di umanità”.

print