Allarme bug nella sicurezza dei sistemi informatici

(Foto da web - Dday)

Falle nei processori di smartphone, pc e tablet aprirebbero le porte agli attacchi informatici.

Il mondo dei computer e dei dispostivi elettronici è in allarme in queste settimane, dopo la conferma che un bug sta rendendo vulnerabili tutti i dispostivi elettronici dotati di processori Intel, ma non soltanto, anche Amd e Arm, all’accesso di due attacchi in particolare, che si chiamano Meltdown e Spectre.

La falla permette di vedere i dati e le password utilizzati dagli utenti nei processi, come i collegamenti alle banche, e di appropriarsene.

Dalle Cpu Intel, montate sui pc e sui Mac, gli esperti sono passati a considerare la diffusione del bug anche alle piattaforme Cloud, su cui girano server di più aziende ed enti istituzionali. Per tutti i computer utilizzati a casa, Microsoft e Apple hanno rilasciato delle “patch”, che ripristinano la falla.

La situazione è ancora al vaglio a livello mondiale per stabilirne la gravità, ma senza dubbio sotto controllo da parte dei ricercatori, anche perché sembra che la falla sia aperta da anni.

print