mercoledì, 25 Maggio 2022

WHATSAPP SCOOP – Il resoconto di Stefania Laguardia sul Centro Polifunzionale di via dei Salici

Stefania Laguardia, presidente dei Commercianti dell’Oltrestazione, ci ha inviato un resoconto sull’incontro di lunedi’ 1 febbraio, presso la sede della Consulta 1, sul Centro Polifunzionale Anteo di Via dei Salici, in corso di completamento.
“Presenti i membri della Consulta, i volontari e cittadini interessati, oltre al Presidente della Consulta Turri, la Sig.ra Sartini, Celestino Zulato di Anteo e l’ Assessore Giampiero Colombo. La struttura di Via dei Salici fa parte dell’accordo di programma e contratto di quartiere sottoscritto nel 2004 tra Aler , la Regione Lombardia e il Comune di Legnano per riqualificare il quartiere Mazzafame. Anche Anffass ha molto lavorato per la realizzazione di questo progetto.
I lavori sono in ritardo, si auspica l’apertura del Centro per giugno 2016.
Sono previsti 72 posti totali:
– La struttura residenziale prevede 40 posti, per persone da 18 a 65 anni, con una riflessione aperta per gestire il post 65 anni.
– La Comunità sociosanitaria occupera’ 8 posti
– Per la residenzialità leggera potranno essere accolti 16 pazienti con problemi psichiatrici
– Per l’Housing sociale emergenza abitativa, saranno riservati 8 posti.
Si tratta di un edificio su due piani: il residenziale al secondo, con camere singole, doppie e triple con bagno in ogni stanza, mentre il piano terreno sara’ utilizzato per prestazioni ambulatoriali.
Si parla di una struttura accreditata, con rette previste dal contratto di concessione di 73,02 € al giorno per la residenziale, escluso adeguamento Istat (valutato da un’apposita commissione di controllo) .
Ad oggi, sono state gia’ accolte 30 richieste, 12 di queste di legnanesi, perciò si sollecita chi ne avesse bisogno a farsi avanti, ad esempio anche a chi vuole riavvicinare il proprio figlio, accolto magari in comunità più lontane e, quindi, poco facili da raggiungere. Tra l’altro la zona di via dei Salici è di facile accessibilità e raggiungibile coi mezzi pubblici.
I criteri di selezione, sia del personale che degli ospiti, sono a beneficio soprattutto dei residenti a Legnano e limitrofi. Certo questo centro è anche una occasione per chi cercasse un posto di lavoro, e per farlo, nella pagina web di Anteo alla sezione “lavora con noi” è possibile inviare un curriculum. Ecco il link: https://www.anteocoop.it/index.php?option=com_chronocontact&Itemid=98
La Tipologia di ospiti è quella prevista dalla Regione. Sarà importante anche il progetto “durante noi”: l’ accoglienza in una residenza alternativa della persona fragile o affetta da handicap rappresenta un inserimento sereno che avviene “ durante”, cioe’ mentre ancora i genitori sono in vita e possono sentirsi sicuri in merito al futuro del proprio caro, e non a seguito di una morte e di un distacco traumatico.
Emanuela Sartini sottolinea che questa vuole essere la casa delle persone ospiti e non un ospedale. Una casa aperta, dove poter essere seguiti in un percorso personale, sia dal punto di vista medico che umano. Emanuela e Celestino ci dicono che questo progetto può funzionare se cammineremo insieme e in sinergia, con istituzioni, familiari e personale operativo e volontario”.
Stefania Laguardia precisa che il resoconto può riportare errori di cui si scusa, perché involontari e non vuole sostituirsi alle informazioni date dalla stampa o dall’Amministrazione Comunale o da chi di competenza.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI