lunedì, 24 Gennaio 2022

Waterpolo Milano Metanopoli vince il bando Valori in Campo di Gruppo CAP

Waterpolo Milano Metanopoli vince il bando Valori in Campo di Gruppo CAP, il gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, volto a coniugare sport e sostenibilità, con il progetto “La storia realizzata con l’acqua”.

Il “Progetto Milano 1912-2022: la storia realizzata con l’acqua” si è aggiudicato il bando Valori in Campo 2020/2022, lanciato da Gruppo CAP. L’iniziativa, che da anni intende coniugare i sani valori dello sport con il tema della sostenibilità, durante questo biennio vedrà la collaborazione tra il Comune di San Donato e la società sportiva, che ha sede proprio sul suo territorio.

Come si legge in una nota, si tratta di un progetto che ha come obiettivo quello di promuovere il rispetto dell’ambiente e l’attenzione per le risorse idriche, da sempre peculiarità dell’azienda pubblica, come spiega proprio il suo presidente e amministratore delegato, Alessandro Russo: “Gruppo CAP porta avanti ormai da qualche anno il progetto Valori in Campo, che si pone l’obiettivo di promuovere la sensibilità ambientale e il consumo sostenibile attraverso la pratica sportiva. La nostra missione aziendale è quella di promuovere il valore dell’acqua pubblica, ed è quindi una fortuna poter sponsorizzare una realtà che vede nell’acqua la sua natura e la sua essenza. Metanopoli è sicuramente un’eccellenza tra le società sportive dell’area metropolitana di Milano: quello che faremo insieme nei prossimi due anni sarà un grande lavoro”.

La società si è aggiudicata il bando grazie alla sua proposta “Progetto Milano 1912-2022: la storia realizzata con l’acqua”, attraverso la quale si impegnerà sui fronti dell’inclusione e della formazione. Il progetto darà il via sia a una collaborazione con l’associazione Waterpolo Ability per permettere a chi vive situazioni di disagio di avvicinarsi alla pallanuoto e a una partnership con il Comune di Milano per la creazione di una squadra paralimpica di ragazzi dai 13 ai 17 anni da presentare alle Olimpiadi 2026. Parallelamente partirà il progetto con le Scuole, che ha l’obiettivo di insegnare «acquagol» (versione semplificata della pallanuoto) nelle scuole primarie.

Testimonial di Valori in Campo saranno proprio i ragazzi della squadra di pallanuoto in Serie A1, chiamati a mettere in luce l’importanza del progetto e delle tematiche che affronta, quali sostenibilità, inclusione e parità di genere.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI