10.8 C
Comune di Legnano
sabato 26 Settembre 2020

Via libera al parco commerciale: molti legnanesi chiedono stop ai progetti

Ti potrebbe interessare

E dopo la pioggia il vento a sferzare sulla Lombardia: raffiche fino a 70 km/h

Dopo le piogge intense che hanno caratterizzato la serata di ieri, giovedì 24 settembre e la mattinata di oggi, copiose sul Varesotto...

Aggredito un ragazzo di 20 anni in centro a Legnano

E' successo ieri, giovedì 24 settembre, nel tardo pomeriggio: un ragazzo di 20 anni ha denunciato un'aggressione subita poco prima, nelle vie...

A Villa Corvini di Parabiago il nuovo libro di Patrizia Crisalide Mantegazza

Sarà presentato il 23 ottobre alle 21, nella sala rossa di Villa Corvini a Parabiago, “Nel frastuono e nell'assenza” il nuovo libro...

Cartoline da Varese: le novità di Missoni per Milano Fashion Week

Missoni per "Milano Fashion Week - 2020" (dal 22 al 28 settembre) sceglie la versione streaming presentando la nuova campagna con un...

Il commissario straordinario del comune di Legnano, Cristiana Cirelli, ha dato il via libera, nelle scorse ore, al progetto attuativo di un nuovo parco commerciale in viale Sabotino, nell’area verde tra via Menotti e via Sauro, uno spazio di circa 15mila metri quadrati.

Tra voci contro e voci a favore, che si sono sollevate nelle scorse settimane, una certezza si fa strada tra tutte le possibili considerazioni: un’altra porzione di verde sarà sacrificata per una nuova edificazione.

E qualcuno oggi parla di “attivismo edificatorio della commissaria straordinaria sconcertante, in attesa di un nuovo Consiglio comunale eletto dai cittadini”, come scrive in una nota “La Sinistra – Legnano In Comune”, i cui referenti propongono, chiedendo la collaborazione di tutte le forze politiche cittadine, “una sospensiva di ogni atto che pregiudichi un diverso modello di sviluppo della città, contro ogni ulteriore cementificazione del territorio”.

Il progetto, presentato nei mesi scorsi, prevede la realizzazione di due strutture per la vendita di prodotti alimentari e non alimentari, punti ristoro, una farmacia, e una clinica odontoiatrica: il modello identico a quello di altri centri commerciali. Tra le osservazioni fatte pervenire al progetto, la preoccupazione per il verde pubblico, per le ripercussioni sulla viabilità della zona, per l’eco sostenibilità della nuova edificazione.

Articoli correlati

Ma dov’è il Comune a Legnano mentre arriva l’antenna?

“Il Comune dov'è a Legnano? Quel Comune che al cittadino chiede fino all'ultima marca da bollo, ma non ci spiega perché non...

Via Anna Frank a Legnano scrive al commissario Cirelli

Mentre i residenti di via Anna Frank a Legnano attendono ancora una risposta dall’Amministrazione comunale, a proposito della paventata installazione, a pochi...

“L’Alto Milanese va in mobilità sostenibile”: nuove iniziative

Il coinvolgimento degli esercizi commerciali e il lancio di un concorso fotografico sono le ultime novità, dopo lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus,...

Guardia Medica a Legnano: anche il Comune chiede spiegazioni

Anche il commissario straordinario del Comune di Legnano, Cristiana Cirelli, ha appreso dalla stampa locale, come del resto i medici di medicina...

Tanti progetti per la ex Manifattura di Legnano: anche un mercato

Oggetto di numerosi progetti di riqualificazione che mirano a darle una nuova vita, la ex Manifattura di Legnano diventa anche un “gioco...