Varesotto – Spari nella notte arrestato un 60enne

La merce sequestrata in casa del 60enne arrestato

E’ successo la notte scorsa a Brusimpiano, nel Varesotto: i Carabinieri della Stazione di Ponte Tresa hanno arrestato un 60enne, di origini catanesi ma residente a Brusimpiano, per detenzione abusiva di arma, minaccia e coltivazione di sostanze stupefacenti.

Come si legge in una nota diffusa dall’Arma, l’uomo, già gravato da alcuni precedenti penali e di polizia, nella tarda serata di ieri avrebbe sparato un colpo di fucile in aria per motivi di gelosia, ed allo scopo di entrare nell’abitazione di una 32enne, residente a pochi passi da casa sua.

Dai primi accertamenti dei Carabinieri è emerso che l’uomo, invaghito della giovane donna, voleva entrare in casa sua, sparando un colpo di fucile in aria, per imporre il proprio proposito, minacciando anche alcuni vicini di casa accorsi dopo aver sentito lo sparo.

I Carabinieri lo hanno rintracciato nella sua abitazione in forte stato di agitazione.

In un locale seminterrato utilizzato dall’uomo, i militari hanno trovato numerose piante di marijuana, coltivata in vaso e posizionata sotto la luce di alcune lampade termiche, nonché diverse bottiglie di fertilizzante utilizzato per la coltivazione.

In casa del “coltivatore” è stato trovato un vecchio fucile di fabbricazione svizzera, che l’uomo deteneva illegalmente.

Al termine della perquisizione l’uomo è stato arrestato per coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ed accompagnato alla casa circondariale di Varese, in attesa della convalida da parte del Giudice per le indagini preliminari, fissata per lunedì mattina.

print