Varese – Imbrogliava all’esame di guida arrestato dai CC

Era sicuro di farcela, invece non è passato inosservato mentre all’esame di teoria per il conseguimento della patente di guida B, un uomo di 25 anni è stato sorpreso dotato di un collegamento con l’esterno della sede, utilizzando una particolare apparecchiatura elettronica, per farsi suggerire le risposte da casa.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Varese, nel corso di un servizio durante la sessione di esami agli Uffici della Motorizzazione Civile di Varese, hanno sorpreso il giovane, un cittadino italiano di origini egiziane, che credeva di poter eludere i controlli.

Come raccontato dai militari dell’Arma, ad insospettire gli addetti alla vigilanza è stata la postura innaturale dell’uomo, tenuta durante l’esame, per permettere ad una microcamera di riprendere le domande del test.

Presumibilmente il candidato avrebbe pagato l’aiuto esterno, poiché nelle sue tasche sono stati trovati 2.500 euro in contanti, che si ipotizza fossero il prezzo da pagare per assicurarsi il superamento dell’esame senza studiare.

Le indagini sono ancora in corso per identificare chi fosse all’altro capo del telefono.

print