21.6 C
Comune di Legnano
giovedì 17 Giugno 2021

VARESE – Arriva nelle scuole Sognando la piazza, legato alla riqualificazione di piazza della Repubblica

Ti potrebbe interessare

Scoperta una discarica abusiva dalla Polizia locale di Busto Arsizio

E’ successo nei giorni scorsi a Busto Arsizio: il nuovo Nucleo di Polizia Ambientale ed Edilizia del Comando di Polizia locale, ha scoperto una...

Chiude per una settimana la palestra Virgin di Milano focolaio Covid-19

Lo ha deciso la sua direzione nelle scorse ore: rimarrà chiusa per una settimana, da domani giovedì 17 giugno, la palestra Virgin di Città...

Consiglio comunale: questa sera Legnano ci riprova dopo il guasto di venerdì

Si svolgerà questa sera, mercoledì 16 giugno alle 20, a Legnano, la seduta del Consiglio comunale che non si è svolta venerdì scorso a...

“Guerrilla gardening” per tutti con le bombe di semi della Cooperativa La Ruota

Hanno fatto il loro esordio questa mattina, mercoledì 16 giugno, a San Giorgio su Legnano, i ragazzi che frequentano la Cooperativa sociale “La Ruota”,...

“Sognando la piazza” è la nuova iniziativa per le scuole lanciata dagli assessorati a Famiglia, Persona e Università e all’Urbanistica del Comune di Varese, legata ai concorsi internazionali per la riqualificazione di piazza Repubblica. A presentarla, gli assessori Enrico Angelini e Fabio Binelli, con la referente dell’assessorato Elena Emilitri e il responsabile della comunicazione per VareseRepubblica Andrea Ciotti.
Varese sta vivendo un’ importante riqualificazione di una delle piazze centrali, la piazza Repubblica la cui progettazione è stata affidata ad un concorso internazionale che ha visto la partecipazione di professionisti di tutto il mondo e i cui progetti mirano a “ridisegnare” una vasta area del centro storico dedicata a funzioni pubbliche: un teatro, una biblioteca, un centro culturale.

«L’intervento su Piazza Repubblica è quello urbanisticamente più rilevante di questi decenni – spiega l’assessore a Famiglia e Persona Enrico Angelini -. E’ molto importante dunque che bambini e ragazzi vengano coinvolti con la freschezza di idee che può essere portata dalle nuove generazioni. Anche questo è un modo per costruire un miglior futuro per la città».
«L’assessorato all’Urbanistica sta collaborando con l’assessorato Famiglia e Persona –: il tema urbanistico si coniuga con la capacità di azione, noi costruiamo progetti che devono essere condivisi, con il coinvolgimento delle scuole e della cittadinanza. Stiamo lavorando su Take care ad esempio, sulla città pubblica attraverso conferenze, ed ora con questa iniziativa aperta alle scuole. L’idea di sognare la piazza è uno stimolo».

Fra le diverse iniziative che il Comune ha pensato per coinvolgere la cittadinanza vi è anche “Sognando la piazza” ovvero una mostra/ evento che avrà luogo indicativamente nel mese di febbraio dove poter dar spazio e voce a quelle che sono le aspettative delle giovani generazioni in merito al ridisegno di questa parte di città:
“ Quali sono i loro sogni per la nuova piazza della Repubblica? Quali sono le loro aspettative? E le loro esigenze? Per loro che cosa è una piazza contemporanea?
Cosa significa essere una città contemporanea? Per loro una piazza è ancora un luogo di socializzazione oppure no? E se sì perché? Quali sono gli ingredienti e le caratteristiche necessarie per renderla tale?”

A partire dalle scuole per l’infanzia sino alle scuole secondarie superiori verrà chiesta una riflessione sul tema: nelle prossime settimane sono organizzati incontri in tutte le scuole per spiegare il progetto. Il risultato di questi pensieri non deve essere necessariamente un progetto architettonico e urbanistico ma l’espressione “visuale” attraverso disegni, video, testi, di come è la piazza che vorrebbero o anche la rappresentazione teatrale e/o musicale dell’idea antropologica, sociologica e civica della piazza del futuro.
“La piazza che vorrei” assumerà i contorni di una mostra-evento aperta alla cittadinanza che avrà luogo nel mese di febbraio. Le classi potranno presentare i progetti sotto qualsiasi forma entro il 31 gennaio. Sarà anche realizzato un trailer condiviso sui canali social di VareseRepubblica.

Articoli correlati

I Carabinieri di Varese festeggiano i 207 anni dell’Arma

Anche il Comando Provinciale dei Carabinieri di Varese ha celebrato oggi, sabato 5 giugno, il 207esimo anniversario di fondazione dell’Arma, con una cerimonia simbolica,...

Varese piange cinque persone della sua provincia rimaste uccise nella funivia caduta a Stresa

Sono cinque tra le quattordici vittime della funivia precipitata ieri, domenica 23 maggio, sul Mottarone, della provincia di Varese: due giovani fidanzati, Alessandro Merlo...

Il Centro Vaccini di Schiranna intitolato a Zamberletti: oggi la sua biografia entra a Palazzo Madama

Sarà ufficialmente presentata oggi, giovedì 20 maggio, a Palazzo Madama a Roma, nella Sala Caduti di Nassirya, la biografia di Giuseppe Zamberletti, scritta da...

E sul Varesotto… nevica

Giovedì 15 aprile, primavera: sul Varesotto sta nevicando dalle scorse ore. La perturbazione atlantica non si è ancora esaurita e, come annunciato dalle previsioni...

Il settore del turismo varesino perde 49 milioni di euro

Un vero dramma per il comparto turistico della provincia di Varese: 49 milioni di euro persi nel 2020 a causa della pandemia, è il...