Cerca
Close this search box.
giovedì, 18 Luglio 2024
giovedì, 18 Luglio 2024
Cerca
Close this search box.

Vaccini anti Covid-19 da gennaio: miracolo della scienza o si è fatto troppo presto?

(Foto di Pete Linforth da Pixabay)

Se il vaccino anti Coronavirus rappresenta la classica “luce” in fondo al tunnel per uscire dalla pandemia, allo stesso tempo non mancano i dubbi e le paure a proposito dei vaccini che si chiede siano sicuri al 100%.

Ma mentre si discute sulla velocità con cui questi vaccini sono stati approntati, numerosi esperti rassicurano che nessun prodotto sarà somministrato alle persone, se non avrà superato diversi test ed ottenuto le previste necessarie certificazioni per essere messo sul mercato. Ogni farmaco, come i vaccini sono sottoposti alle analisi finali delle agenzie di controllo, che ne autorizzano, o meno, la diffusione: lo stesso iter seguirà anche il vaccino anti Covid-19.

Al momento tutte le informazioni che stanno girando a proposito del vaccino anti Coronavirus raccontano dei progressi raggiunti nei laboratori specializzati, incoraggianti nello scenario generale.

Nel 2021 i vaccini arriveranno anche in Italia, ma ci vorranno mesi per stabilire quale sarà il migliore, tra efficacia e sicurezza: i tempo saranno medio lunghi, tra le due fasi distinte di somministrazione, quella di “innesco” e quella di “richiamo”.

Al momento i vaccini che stanno ottenendo maggiori risultati, in termini di affidabilità, sono quelli della Pfizer e della Moderna, che hanno condotto dei test su un bacino totale di 85mila persone. Anche la ricerca dell’Università di Oxford è a buon punto dopo mesi di lavoro, con segnali di efficacia del vaccino pronti da sottoporre agli enti regolatori.

Ma se un vaccino è valido al 95%, cosa succede alla percentuale che avanza? Come spiegano gli esperti, si tratta del riscontro di effetti collaterali accettabili, quando la cosa più importante è evitare le maggiori complicanze.

Al lavoro in queste settimane anche le ditte produttrici dei super freezer, in grado di conservare i vaccini alle temperature polari che gli stessi richiedono.

Le previsioni più rosee indicano che nel 2021 il Covid-19 non farà più paura, ma ci vorranno almeno altri due anni per sconfiggerlo davvero in tutto il mondo.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI

Close Popup

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web è possibile che vengano archiviate o recuperate informazioni e salvate nella cache del tuo Browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Cookie tecnici
Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang

Accettazione/Rifiuto Gdpr
Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings