11.6 C
Comune di Legnano
mercoledì 12 Maggio 2021

un’avvocatessa del Foro di Varese avrebbe falsificato sentenze

Ti potrebbe interessare

Escursioni nei boschi di Cittiglio: attenzione alle frane

Dopo la frana che ha determinato recentemente la chiusura del Parco delle Cascate di Cittiglio, fino al termine dei lavori di messa in sicurezza...

Buoni Spesa: a Legnano pubblicata la graduatoria. Aiuti là dove c’è bisogno

È stata pubblicata ieri, lunedì 10 maggio, a Legnano, la graduatoria dei cittadini ammessi ai Buoni Spesa destinati alle famiglie colpite dall’emergenza Covid-19, e...

Arriva il Consiglio comunale “misto” a Legnano

Si svolgerà sabato 15 maggio alle 8.30 il Consiglio comunale a Legnano, convocato in modalità “mista”. Vale a dire che la seduta si terrà...

Sport e inclusione: prende il via un progetto nell’Alto Milanese

Sport per tutti. L’Associazione “Cittadinanza Attiva OdV” ha presentato in questi giorni un progetto che ha come fine permettere a disabili, a bambini, ragazzi...

VARESE, Per raggirare i propri clienti un’avvocatessa del Foro di Varese avrebbe falsificato sentenze e provvedimenti del Tribunale civile. La professionista, 55 anni, è indagata per truffa aggravata, falsità materiale commessa da privato, falso in atto pubblico ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Le indagini, condotte dalla Digos e coordinate dal pm di Varese Annalisa Palomba, sono partite dopo le denunce presentate da una decina di clienti che hanno segnalato presunte irregolarità nella gestione delle tutele legali. Si erano rivolti all’avvocatessa nell’ambito di procedimenti civili, tra cui richieste di tutela per liberazione d’immobili da ipoteche, contenziosi societari e riscossione di crediti. Per giustificare le parcelle e mostrare di aver ottenuto risultati positivi, la professionista avrebbe contraffatto sentenze o scritto provvedimenti di sua mano falsificando la firma del giudice. Quando si sono accorti del raggiro, i clienti hanno sporto denuncia

FONTE (ANSA)

Articoli correlati