Un secondo giunto instabile minava la sicurezza del treno deragliato

Feretro di Ida Milanesi
Il feretro di Ida Maddalena Milanesi (Foto da web)

Le indagini in corso, per stabilire le cause e le responsabilità del deragliamento del treno a Pioltello il 25 gennaio, in cui sono morte tre donne e rimaste ferite una cinquantina di persone, hanno portato nelle scorse ore alla scoperta di un secondo giunto in pessime condizioni di stabilità, a soli 400 metri dal punto in cui il treno è uscito dai binari.

Il ritrovamento del secondo giunto non fissato, ma instabile, dopo il primo ben presto individuato, è avvenuto mentre un tecnico  stava effettuando delle verifiche per conto della Procura di Milano.

Questa mattina sono state rimosse le rotaie del deragliamento, e lunedì saranno portati via anche i vagoni del treno incidentato, su cui proseguiranno le indagini all’interno di un hangar.

Oggi il funerale di due delle vittime: Ida Maddalena Milanesi, medico dell’istituto neurologico Carlo Besta di Milano, e Giuseppina Pirri, impiegata a Sesto San Giovanni.

print