lunedì, 6 Febbraio 2023

Un prato al posto del reattore nucleare di Ispra

Ha già avuto inizio la procedura di “decommissioning”, vale a dire di dismissione, del reattore nucleare che si trova al Joint Reaserach Center (JRC) di Ispra.

L’assessore regionale all’Ambiente e al Clima, Raffaele Cattaneo, lo ha visitato nei giorni scorsi, spiegando che è in fase di arresto, e al suo posto sorgerà un ampio spazio verde: il cosiddetto “prato”, decontaminato, privo di rischio radiologici. Il vicino impianto nucleare sarà smantellato definitivamente nei prossimi quindici anni, secondo le fasi e i tempi previsti dal MITE, il Ministero della Transizione ecologica.

Come riportato da Lombardia Notizie, il sito nucleare di Ispra è composto da due reattori, tre laboratori e una struttura di stoccaggio, realizzato nel 1957, attivo per la ricerca e lo sviluppo dei reattori nucleari e del ciclo del combustibile fino ai primi anni ’80.

Il sito di Ispra sarà smantellato secondo le direttive della Commissione europea del 1999, quando è stato approvato il programma di disattivazione degli impianti nucleari. La disattivazione delle installazioni nucleari sarà completata entro il 2040, con la loro bonifica.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI