domenica, 26 Giugno 2022

Un caso di meningococco all’ospedale di Legnano

L'assessore al Welfare regionale Giulio Gallera

“Gli accertamenti clinici condotti sul cinquantenne di Canegrate ricoverato ieri, domenica 8 gennaio, in rianimazione all’ospedale di Legnano con evidenti segni di sepsi, hanno evidenziato la presenza di stafilococco nel sangue (responsabile della sepsi) e di meningococco”, questo è quanto è stato dichiarato nelle scorse ore dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, e come diffuso da Lombardia News.

La scoperta del meningococco ha reso necessario l’avvio della profilassi a tutti coloro che sono venuti in contatto con l’uomo e al personale del Pronto soccorso.
Il canegratese risponde alle sollecitazioni e le sue condizioni sono stabili.
“Distinto il caso del paziente di 49 anni di Busto Garolfo ricoverato, sempre nel reparto di
Malattie Infettive dell’ospedale legnanese, con il fondato sospetto di meningite venerdì 6 gennaio. Le indagini microbiologiche hanno evidenziato una meningite da pneumococco
il cui trattamento antibiotico ha portato un netto miglioramento delle condizioni dell’uomo. Ribadiamo che, come da norma, in questo caso non si provvede alla profilassi dei contatti”, ha precisato Gallera.
(Fonte Lombardia News – Nota diffusa dall’Ospedale di Legnano)

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI