giovedì, 29 Settembre 2022

“Tutti in piazza” contro le solitudini

Pinuccia Boggiani e Rosa Romano presentano il progetto "Tutti in piazza"

Il telefono amico diventa videotelefono. E’ stato presentato in questi giorni un nuovo progetto firmato Auser Lombardia, ed accolto dalle Ala del territorio di Legnano, Rescaldina, Parabiago e Canegrate.

“Tutti in piazza”, il nome dell’idea di raggiungere e collegare anche tra loro anziani che vivono da soli, attraverso webcam o altro dispositivo, affinché si possa comunicare con loro non più soltanto via telefono, ma in video.

Contrastare le solitudini involontarie, prevenire le criticità, assicurare assistenza, vicinanza, integrazione sono alcuni degli obiettivi fissati dal progetto, che è stato presentato ieri, mercoledì 14 dicembre nella sede Auser Ticino Olona di Legnano, e che partirà con l’inizio del nuovo anno.

“Come svolgere meglio il servizio di telefonia già consolidato da anni? Con questa piazza virtuale, cui gli anziani già raggiunti dalle telefonate dei volontari, ma non soltanto, potranno partecipare collegandosi dalla loro abitazione con una tv, una webcam, via skype o altro. Rimane prioritario per Auser rispondere ai bisogni, fornire ascolto e solidarietà, un aiuto concreto contro le solitudini”, ha spiegato Rosa Romano, presidente Auser Lombardia.

“Tutti in piazza” coinvolgerà anche i giovani, gli studenti delle scuole superiori chiamati a collaborare per le installazioni hardware necessarie ai collegamenti audiovisivi, e a seguire gli anziani.

Sul territorio del Legnanese saranno coinvolti al momento una trentina di anziani, collegati in audiovideo quattro alla volta, e sarà svolta della formazione per gli operatori volontari, tra loro Walter Moro e Vittorio Tagliaverga.

“E’ un’ulteriore sfida per tutti noi e non vi nascondo che un po’ mi spaventa, per l’impegno che comporterà. Tuttavia si tratta di un ottimo progetto basato sull’innovazione. Metteremo in campo tutte le forze possibili. Sarà un’occasione in più per vedere cosa succede nelle case degli anziani soli”, ha commentato Pinuccia Boggiani, presidente Auser Ticino Olona.

Costo del progetto 30.000 euro, finanziato per 15.000 euro dalla Fondazione Ticino Olona onlus.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI