19.5 C
Comune di Legnano
sabato 18 Settembre 2021

TUSCANIA/LEGNANO – Condannato in cassazione a 11 anni Don Ruggero Conti: fu riferimento a San Magno

Ti potrebbe interessare

Raccoglievano denaro per beneficenza ma erano due truffatori

Erano certi di farla franca, due falsi addetti di un’organizzazione benefica, e invece sono stati smascherati dalla Polizia di Stato di Gallarate, nelle scorse...

Parabiago aderisce alla settimana della sicurezza stradale

"La sicurezza stradale è una responsabilità di tutti, perché tutti siamo fruitori della strada: dal pedone all'automobilista". Con queste parole il sindaco di Parabiago,...

Provaccia 2021 a Legnano: vince la contrada Sant’Ambrogio

La contrada Sant’Ambrogio ha vinto ieri sera, venerdì 17 settembre, la “Provaccia”, vale a dire il Memorial Favari 2021, lasciandosi alle spalle San Domenico,...

Il Governo è al lavoro per scongiurare il “caro-bollette”

I dettagli delle misure che potrebbero diventare un decreto nei prossimi giorni sono ancora in fase di elaborazione, ma il Governo è al lavoro...

Si e’ chiusa in Cassazione con una condanna a piu’ di 11 anni di carcere la vicenda del sacerdote Ruggeri Conti, accusato di abusi sessuali su minorenni ed induzione alla prostituzione: da tempo viveva a Roma, conducendo una parrocchia periferica, ma era stato una figura chiave per molti anni a Legnano, dove insegnava educazione sessuale alle scuole Bonvesin De La Riva e svolgeva il compito di educatore presso l’oratorio della parrocchia di San Magno.
Dopo l’arresto a Tuscania (VT), e’ stato riunchiuso in un istututo religioso protetto, ma ora finira’ in carcere. La vicenda ebbe inizio nel 2008, dopo le prove raccolte in oltre un anno dall’Associazione “Caramella Buona Onlus”, che si occupa di vagliare in tutta Italia le segnalazioni in merito a pedofilia e reati contro i minori.
Il processo e’ stato lungo e pesante, con la condanna in primo grado a 15 anni e 4 mesi dopo l’accertamento di abusi su ben sette ragazzini nell’arco di una decina di anni; la condanna e’ stata confermata anche in appello con una riduzione di pena (14 anni e 2 mesi), causa la prescrizione di alcuni casi. Dopo il rigetto del ricorso del collegio difensivo, la Cassazione ha messo la parola fine all’iter processuale decretando che, dopo 3 anni trascorsi in convento che gli verrano scontati come vuole la legge, il sacerdote dovra’ ora scontare i restanti 11 anni in penitenziario.
Tra le vittime, anche dei legnanesi, le cui vicende, anche se ormai fuori tempo massimo per essere discusse in aula, sono venute a galla dopo l’arresto di Don Conti.

Articoli correlati

Tocca a strade e marciapiedi essere al centro dei lavori a Legnano

Proseguono i lavori stradali a Legnano, cominciati a giugno scorso, tra il rifacimento di strade e marciapiedi. Come spiega in questi giorni il sindaco Lorenzo...

ALER vende quindici appartamenti a Legnano

Sono state messe in vendita in queste ore quindici unità immobiliari di proprietà ALER Milano, che si trovano in via Romagna a Legnano. Ogni...

Dal 6 agosto “green pass” anche per gli spettacoli al Castello a Legnano

Come previsto dal Decreto Legge n. 105/2021, da venerdì 6 agosto sarà necessario presentare il “green pass” in tutti i luoghi culturali: dalla biblioteca,...

La rigenerazione della città è cominciata: tutta la soddisfazione del sindaco di Legnano

“Ci vogliono visione, costanza e determinazione. E lo stiamo facendo davvero: in questo primo anno di lavoro stiamo seminando e mettendo le basi per...

Tributo a Fabrizio De André al Centro Pertini di Legnano

Si terrà questa sera, venerdì 30 luglio, al Centro Pertini di via dei Salici a Legnano un tributo a Fabrizio De André. La serata musicale...