4.3 C
Comune di Legnano
mercoledì 3 Marzo 2021

TUSCANIA/LEGNANO – Condannato in cassazione a 11 anni Don Ruggero Conti: fu riferimento a San Magno

Ti potrebbe interessare

Addio al dj Claudio Coccoluto

Si è spento a 59 anni, nella sua casa di Cassino, dopo una lunga malattia, il noto dj Claudio Coccoluto, uno dei più conosciuti...

Un progetto a sostegno delle donne che affrontano la malattia oncologica a Legnano

Al via a Legnano ad una particolare raccolta di fondi, in occasione dell'8 Marzo, Festa della Donna, organizzata dalle associazioni T-CLAR e By hand-Giancarlo...

Dopo le scatole di Natale Castellanza si impegna per il “Sacchettuovo”

In vista delle feste di Pasqua, a Castellanza c’è già chi si mobilita a favore dei più bisognosi. Dopo la raccolta delle scatole di Natale,...

L’ospedale di Cuggiono apre una nuova sede per le vaccinazioni anti Covid-19

Lo ha reso noto nelle scorse ore l’ASST Ovest Milanese: da giovedì 4 marzo entrerà in funzione negli spazi del Centro Prelievi dell’ospedale di...

Si e’ chiusa in Cassazione con una condanna a piu’ di 11 anni di carcere la vicenda del sacerdote Ruggeri Conti, accusato di abusi sessuali su minorenni ed induzione alla prostituzione: da tempo viveva a Roma, conducendo una parrocchia periferica, ma era stato una figura chiave per molti anni a Legnano, dove insegnava educazione sessuale alle scuole Bonvesin De La Riva e svolgeva il compito di educatore presso l’oratorio della parrocchia di San Magno.
Dopo l’arresto a Tuscania (VT), e’ stato riunchiuso in un istututo religioso protetto, ma ora finira’ in carcere. La vicenda ebbe inizio nel 2008, dopo le prove raccolte in oltre un anno dall’Associazione “Caramella Buona Onlus”, che si occupa di vagliare in tutta Italia le segnalazioni in merito a pedofilia e reati contro i minori.
Il processo e’ stato lungo e pesante, con la condanna in primo grado a 15 anni e 4 mesi dopo l’accertamento di abusi su ben sette ragazzini nell’arco di una decina di anni; la condanna e’ stata confermata anche in appello con una riduzione di pena (14 anni e 2 mesi), causa la prescrizione di alcuni casi. Dopo il rigetto del ricorso del collegio difensivo, la Cassazione ha messo la parola fine all’iter processuale decretando che, dopo 3 anni trascorsi in convento che gli verrano scontati come vuole la legge, il sacerdote dovra’ ora scontare i restanti 11 anni in penitenziario.
Tra le vittime, anche dei legnanesi, le cui vicende, anche se ormai fuori tempo massimo per essere discusse in aula, sono venute a galla dopo l’arresto di Don Conti.

Articoli correlati

Chiude corso Magenta a Legnano: la Ztl avanza

Da domani, giovedì 21 gennaio, chiuderà al traffico veicolare corso Magenta nel tratto compreso fra via Giulini e via Ratti, per la realizzazione della...

Solarium al Parco ex Ila di Legnano: la Soprintendenza è d’accordo con il progetto di recupero

Adeguatezza delle modalità e dei tempi di intervento, prospettati per la messa in sicurezza dei solarium del complesso al Parco ex Ila, è quanto...

La Soprintendenza ha espresso il vincolo sulla ex Manifattura di Legnano

Opificio, ciminiera, uffici, convitto (già Palazzo Cambiaghi) e villino del direttore: sono questi i beni dell’ex Manifattura Legnano assoggettati a tutela diretta in quanto...

E se positivo al Covid-19 fosse un prete a Legnano che non avvisa i suoi fedeli?

La notizia è tanto grave quanto da essere ancora confermata, ma sembra che a Legnano un sacerdote domenica scorsa abbia celebrato le Prime Comunioni,...

Arriva la pedana nella vasca grande interna alla piscina di Legnano

Operai al lavoro, questa mattina, giovedì 15 ottobre, nell’impianto natatorio di via Gorizia a Legnano, dove si sta provvedendo all’installazione della pedana amovibile che,...