sabato, 10 Dicembre 2022

Truffa ad una anziana signora

Altro esempio di truffa, avvenuto ieri in provincia di Varese, è la telefonata ad una anziana signora da parte di una persona che, qualificatosi quale Maresciallo dei Carabinieri, è riuscito ad estorcere il pagamento di una somma contante di Euro 2.600 per un presunto incidente stradale causato dal figlio della malcapitata.

La vittima si è lasciata convincere ed ha così consegnato i soldi in un luogo convenuto ad un complice che si è presentato poco dopo.

La riuscita di questa truffa sfrutta la fiducia che le persone hanno verso le forze dell’ordine. È bene sapere che in questi casi essere sospettosi può smascherarli.

Il consiglio quindi è quello di prestare molta attenzione e di non cedere alle richieste telefoniche di somme denaro.

Sono purtroppo tanti gli episodi in cui i cittadini “over 65” vengono avvicinati e raggirati. I casi registrati, infatti, a livello nazionale, mostrano un aumento del 19% nel primo semestre del 2016 rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente ma la provincia di Varese, in controtendenza, mostra un decremento dell’8,43%

Questo anche grazie alle campagne di sensibilizzazione portate avanti dalla Polizia di Stato che hanno prodotto due effetti positivi: il primo che gli anziani adesso sono sempre più informati riguardo ai raggiri di cui possono rimanere vittime e, sempre più spesso, riescono loro stessi a sventare le truffe; il secondo consiste in un’accresciuta consapevolezza del fenomeno da parte dei cittadini che adesso hanno una maggiore capacità di reazione e denunciano questi reati, riducendo il sommerso e rendendo possibili le azioni repressive.

Nel dubbio si può fare la verifica chiamando il numero di emergenza 112.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI