“Trony” rischia la chiusura: preoccupazione per i dipendenti

Si svolgerà domani a Milano, in piazza San Babila dalle 9 alle 13 un presidio cui parteciperanno i lavoratori del negozio Trony, che stanno rischiando il posto di lavoro, in cento soltanto nel capoluogo lombardo.

La società sta attraversando un particolare momento di criticità, tanto che un paio di punti vendita cittadini hanno già chiuso i battenti nei mesi scorsi, mentre sono a rischio i rimanenti, come quello di San Babila, davanti cui si svolgerà il concentramento dei dipendenti, intenzionati a far sentire la propria voce e le proprie preoccupazioni.

I negozi stanno esaurendo la merce perché non possono rifornirne i magazzini, quando le banche hanno cessato di finanziare. E se i negozi sono svuotati, anche i clienti per i loro acquisti si rivolgono altrove: una sorta di “gatto che si morde la coda”, scenario in cui ai lavoratori si sta prospettando di distribuire soltanto il 20% del prossimo stipendio.

Dalla mancata retribuzione alla cessazione del lavoro, il passo è breve. Esperti ed economisti parlano di crisi dei negozi in genere, dall’ascesa del commercio on line.

print