sabato, 22 Gennaio 2022

Trenord – Ennesima collezione di eventi sfortunati

“Treno 10401 soppresso, ma è sfortuna non un guasto; treno 2145 soppresso, ma è sfortuna non un guasto; treno 2143 con 21 minuti di ritardo, ma è sfortuna non un problema di materiali; treno 10402 20 minuti di ritardo, ma è sfortuna non una porta che continua a non chiudersi; treno 2144 cancellato, per sfortuna e non per un guasto al materiale; treno 23004 con 18 minuti di ritardo: e questo è l’unico caso di reale sfortuna”, recita così un lungo elenco di disagi sulle linee ferroviarie di Trenord registrati nella giornata di ieri.

“Secondo noi, il problema è soprattutto l’utilizzo di materiali logori da parte di Trenord che fatica a “tenerli in vita”, causa vetustà. Dovremo aspettare fino al 2021 i nuovi treni o nel piano industriale sono previste soluzioni a breve termine? Anche perché la giornata di ieri è soltanto l’ennesima di una settimana buia, nel corso della quale i ritardi giornalieri dei pendolari sono stati sempre oscillanti attorno ai trenta minuti”, scrive in una nota che accompagna il bollettino, Raffaele Specchia del Comitato pendolari Gallarate Milano.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI