6.8 C
Comune di Legnano
mercoledì 3 Marzo 2021

Tre Comuni impegnati nell’osservazione del fiume Olona

Ti potrebbe interessare

“Caravaggio e la ragazza” una graphic novel racconta Michelangelo Merisi

La scrittrice Nadia Terranova e il disegnatore Lelio Bonaccorso raccontano a quattro mani i lati oscuri e la fragilità di uno dei più grandi...

Buona la prima: Sanremo entra nelle case degli italiani dedicato alla ripresa del Paese

Ha avuto inizio ieri sera, martedì 2 marzo, il 71° Festival di Sanremo, con un saluto particolare da parte del suo direttore artistico, nonché...

Arrestati due spacciatori arrivati a Malpensa dalla Spagna

Sono state arrestate nelle scorse ore dalla Polizia di Stato di Lorenteggio, due persone, una donna di 29 anni e un uomo di 27,...

Parco del Roccolo e LIPU di Parabiago insieme per l’osservazione della fauna

Come passeggiare nel Parco del Roccolo osservando la fauna locale? Alcuni consigli saranno forniti questa sera, mercoledì 3 marzo, dalle 18.30, durante un evento...

Due tavoli di confronto si sono svolti nei giorni scorsi per parlare dello stato di salute del fiume Olona, uno tecnico con Arpa, Alfa, Ato, Comuni di Castellanza, Olgiate, Marnate, Politecnico di Milano e le aziende direttamente interessate, e l’altro con i “nasi” coinvolti con il progetto sperimentale D-NOSES coordinato dal dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica ” Giulio Natta”, del Politecnico di Milano.

Al tavolo tecnico sono state presentate le analisi olfattometriche eseguite all’interno delle quattro aziende e condotte dal politecnico di Milano sulle emissioni odorigene. I risultato delle misurazioni hanno rilevato che non sussiste una responsabilità univoca, ma bensì delle possibili concause per i fonomeni persistenti dei miasmi che si sollevano dal fiume.
I sindaci di Castellanza, Mirella Cerini, di Marnate Elisabetta Galli e di Olgiate Olona, Gianni Montano, si sono congratulati per la partecipazione attiva delle aziende coinvolte nel monitoraggio, azione che ha permesso di intravedere una futura soluzione del problema. Decisiva sarà la fase tre delle analisi scientifiche per arrivare a individuare le problematiche e gli interventi necessari per dare risposte alla nostra cittadinanza, come si legge in una nota.

Dai dati raccolti dai “nasi” coinvolti nel progetto sperimentale D-NOSES, elaborati dal 12 maggio al 30 settembre del 2020, i giorni di sabato e domenica presentano una concentrazione di segnalazioni di poco maggiore rispetto agli altri giorni (18% ciascuno), seppur questa differenza sia lieve. Il giovedì si concentrano circa il 16% delle segnalazioni totali e il mercoledì il 14%.
Per quanto riguarda le fasce orarie è evidente una concentrazione delle segnalazioni nella fascia oraria serale, tra le 18 e le 22, con il 48% delle segnalazioni totali.

Ad oggi sono cinquantadue le persone coinvolte nell’operazione NASI. I cittadini che desiderano partecipare possono rivolgersi agli uffici Ecologia dei tre Comuni di Comuni Castellanza, Marnate e Olgiate Olona, per aderire.

Articoli correlati

Un’escursione alla scoperta dei mulini a San Vittore Olona

Si potrà partecipare sabato 24 ottobre ad una particolare uscita sul territorio, organizzata per scoprire le bellezze dei mulini sul fiume Olona. Come si legge...

Pesci morti a Legnano forse a causa di un cantiere

Potrebbe essere stata causata da un cantiere ad Induno Olona, la moria di pesci di una decina di giorni fa, avvenuta a Legnano nel...

Pesci morti nell’Olona: il coraggio di denunciare chi inquina

Mentre i tecnici di ARPA e di ATS stanno lavorando conducendo analisi sulle acque del fiume Olona, dove nei giorni scorsi in un tratto...

Un tuffo nell’Olona: a Legnano un “sub” sottovaluta i divieti

E’ successo a Legnano nelle scorse ore: un cittadino è stato trovato a nuotare nel fiume Olona, in un tratto lungo il Sempione vicino al confine...

Primo incontro a Castellanza con i “nasi” volontari

Si terrà domani, lunedì 20 gennaio a Castellanza, in municipio alle 21, il primo incontro organizzativo del progetto “D-NOSES”, che ha raccolto cittadini volontari...