Tragedia alla Lamina: ecco i nomi dei lavoratori caduti

(Foto da web - Corriere.it)

Sono Arrigo Barbieri, 57 anni, responsabile di produzione, Marco Santamaria, 42 anni, elettricista, Giuseppe Setzu, 48 anni, i tre lavoratori rimasti uccisi ieri pomeriggio a Milano, dalle esalazioni tossiche sprigionatesi in un locale sotterraneo della ditta Lamina Spa di via Rho 9.

In gravissime condizioni un quarto operaio: Giancarlo Barbieri, 61 anni, fratello di Arrigo, accorso per salvare i compagni. Dietro di lui hanno provato a scendere nella buca altri due colleghi, ma hanno subito desistito per i fumi maleodoranti, rimanendone ugualmente intossicati.

Da una prima ricostruzione di quanto accaduto, sembra che i lavoratori siano scesi nel forno interrato per verificare le cause di un suo malfunzionamento. Proprio il guasto potrebbe aver causato la fuoriuscita del gas che ha ucciso i tre uomini: l’ultimo era accorso per soccorrere i primi due.

Proseguono le indagini per chiarire quanto successo.

print