venerdì, 23 Febbraio 2024

Torna “Spesa solidale”: un aiuto concreto sostenuto dal Collegio dei Capitani e delle Contrade di Legnano

Torna anche quest’anno, e per l’ottava edizione, “Spesa solidale”, l’iniziativa sostenuta dal Collegio dei Capitani e delle Contrade del Palio di Legnano, insieme a prestigiosi sponsor come BPM, Rigamonti (Bresaola della Valtellina IGP) e Tigros. Come negli anni passati, le otto contrade si sono organizzate per raccogliere fondi, che saranno trasformati in tessere per fare la spesa, dell’importo di 25 euro ognuna, che saranno distribuite dalle contrade stesse alle persone che ne hanno bisogno.
Massima attenzione alle situazioni disagiate, massimo rispetto e discrezione nell’individuare chi potrà beneficiare delle tessere, anche attraverso le segnalazioni di parrocchie ed oratori.

Il progetto quest’anno ha permesso di raccogliere 20mila euro, qualcosa in più rispetto al 2022, per la soddisfazione di quanti si sono coinvolti, credendo nella sua bontà, peraltro confermata da più parti in città. Il progetto è un punto di partenza per fare sempre meglio. Si tratta di un segnale che vogliamo dare a Legnano, di attenzione alle problematiche sociali da parte del mondo del Palio, che vuole essere vicino a chi ha delle difficoltà”, spiega il Gran Maestro del Collegio, Raffaele Bonito.

Non è un’iniziativa spot, ma per costruire il futuro. Non è soltanto una raccolta fondi, ma un’attenzione al sociale, vanto per tutti noi che la promuoviamo ogni anno, con l’intenzione di raggiungere sempre più chi ha bisogno, restringendo il campo soprattutto a coloro che non chiedono mai aiuto, non si fanno avanti nelle collette ma vivono nel disagio. Con questo spirito “Spesa solidale” deve rimanere nel mondo del Palio”, commenta Jody Testa, membro del direttivo del Collegio.

Nelle prossime settimane ogni contrada riceverà cento tessere da 25 euro, che distribuirà secondo i canali più opportuni. Spesa solidale” vede anche quest’anno il sostegno della Fondazione Palio, della Famiglia Legnanese e dell’Oratorio delle Castellane.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI