domenica, 25 Febbraio 2024

Torna il Roccolo Cross Country: si torna a correre nel parco dopo la devastazione della tempesta di luglio

Si svolgerà domani a Canegrate, domenica 21 gennaio, la Roccolo Cross Country, un circuito campestre tra i più importanti in Italia per la categoria e per i giovani, una gara molto sentita e partecipata, organizzata da Atletica PAR Canegrate. Gli atleti arrivano anche da fuori provincia e fuori regione, e quest’anno si prevedono circa 3mila iscrizioni. La competizione, che fa parte del circuito “Cross per tutti 2024”, partirà dal campo adiacente il centro sportivo “Sandro Pertini” di via Terni. Il ritrovo è alle 8, la partenza della gara è prevista alle 9. 

Oltre agli atleti si prevede l’arrivo a Canegrate di almeno altre 5mila persone, molti genitori e parenti dei partecipanti più piccoli, poiché la gara è aperta a tutti dai 5 agli 80 anni e oltre, con diverse prove per le varie categorie di atleti. Il tracciato passerà dal Parco del Roccolo, come ogni anno, ma sarà la pima volta dopo la tempesta di luglio scorso che ha abbattuto moltissimi alberi. Si tratta di un tracciato che ha reso unico l’evento di Canegrate, come si legge in una nota. 

Il circuito Cross per tutti è nato per i ragazzi. Il cross, o la corsa campestre, che dir si voglia, è una fase preliminare dell’attività agonistica di tutti gli atleti che fanno atletica leggera. Mi spiego: è un passaggio d’obbligo per tutti, anche chi fa oggi il salto in alto, il salto con l’asta, è passato nel cross inevitabilmente, perché fa parte della fase propedeutica dell’atleta in sé. Questa gara tra tutti gli eventi che organizziamo è sicuramente tra i più importanti. Inoltre, passando dal parco del Roccolo, abbiamo una unione con la natura che è proprio l’essenza stessa del cross. Sarà la prima volta che facciamo questo percorso dopo il nubifragio tempesta dello scorso luglio che ha distrutto tanti alberi”, spiega il responsabile della tappa di Canegrate, Umberto Scordamaglia.

L’evento e l’associazione sportiva che lo organizza è sostenuto anche dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. “Lo sport ha un ruolo educativo e sociale importante. Serve una preparazione che prevede un lavoro costante e stili di vita sani, collaborazione e spirito si squadra, proprio i valori su cui è fondato anche il credito cooperativo. Per statuto come banca non abbiamo dividendi per i soci. L’utile che produciamo torna sul territorio, tolta la parte che per legge deve essere accantonata, in tante iniziative di supporto alle comunità, che permettono ai nostri centri, ma anche ai nostri giovani di crescere”, commenta Roberto Scazzosi, presidente della Bcc. 

Il percorso della gara di Canegrate è stato disegnato per evidenziare le qualità del cross: è un circuito di 2 chilometri che vede un primo tratto in erba dove ci si potrà lanciare al massimo della velocità con alcune ripartenze tecniche. La seconda parte di circa 800 metri vede dei saliscendi con cambi di direzione considerati molto interessanti.

Nelle vicinanze del campo gara sarà allestito un villaggio, con molte sorprese per i ragazzi, i master e gli accompagnatori. Ulteriori informazioni: https://www.crosspertutti.it/tappe/canegrate/

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI