sabato, 22 Gennaio 2022

Torna a Milano “Mare Culturale Urbano” la spiaggia cittadina

A Milano si pensa proprio a tutto, anche a chi, a causa dello stop forzato di due mesi, dovuto all’emergenza sanitaria da Coronavirus, quest’anno faticherà ad andare in vacanza.

Così “Mare Culturale Urbano”, la Cascina del 1600 di via Gabetti, nella periferia milanese Municipio 7, ha riaperto con lo spirito che da sempre la contraddistingue: offrire servizi originali per il benessere collettivo.

Forti del successo ottenuto dalle “sdraio in cortile” l’estate scorsa, per la speciale estate del 2020 lo staff ha previsto una vera e propria spiaggia cittadina, con ombrelloni, nebulizzatori con acqua fresca, repellenti per zanzare, lucine, ma soprattutto la sabbia.

La particolare iniziativa è resa possibile grazie alla raccolta fondi lanciata da “Mare Culturale Urbano” per finanziare la programmazione culturale a impatto sociale (www.sostieni.maremilano.org), sostenendo così il progetto a beneficio della collettività.

Lo spazio di “Mare Culturale Urbano”prevede anche un ristorante-pizzeria e un bar regolarmente aperti dalla prima settimana di giugno, mentre dal 15 sarà attivo anche l’intrattenimento culturale con musica, teatro, dj set.

Mare Culturale Urbano è un centro di produzione artistica attivo nella zona ovest di Milano, che sviluppa progetti di inclusione sociale, innovazione culturale e programmi di residenza dedicati ad artisti anche internazionali. Attivo durante tutto l’anno, si anima con concerti, cinema all’aperto, festival, attività per bambini, spazi di coworking, sale prova musicali, spazi per formazione ed eventi, e il cortile comune.

Nella struttura di proprietà del Comune di Milano, aperta tutti i giorni, da maggio 2016 sono stati realizzati oltre 450 eventi musicali e concerti.

Silvia Ramilli

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI