martedì, 18 Gennaio 2022

TARIFFA – Risultati confortanti nei Comuni coinvolti

La percentuale di raccolta differenziata è cresciuta in tutti e tre i Comuni coinvolti nella sperimentazione.
Risultati decisamente confortanti, quelli offerti dalla sperimentazione della Tariffa Puntuale nei Comuni di Canegrate, San Giorgio su Legnano e Magnago.
Avviata da Aemme Linea Ambiente nel mese di giugno, a seguito di una massiccia campagna d’informazione e sensibilizzazione attuata grazie anche al costante impegno profuso dalle tre amministrazioni comunali coinvolte, la nuova metodologia di raccolta sta fornendo riscontri davvero positivi, perfettamente in linea con gli intendimenti che hanno indotto ALA e i Comuni ad avviare la sperimentazione.
In tutti e tre i Comuni si è infatti registrato un sensibile incremento della raccolta differenziata (che si attesta attualmente oltre il 70%: 74, 21% a Canegrate; 71,28% a Magnago e 72,64% a San Giorgio su Legnano), a dimostrazione che i cittadini, superate le prime settimane di rodaggio, non solo hanno acquisito famigliarità con il nuovo sistema di raccolta, ma ne hanno anche compresi i vantaggi. Sono loro, insieme ai Comuni, gli attori protagonisti della Tariffa Puntuale e, se il trend positivo proseguirà, da gennaio 2017 (data in cui la Tari comincerà ad essere calcolata sulla base del nuovo sistema) i benefici saranno visibili anche sulla bolletta.
Spronando, dunque, gli utenti a proseguire nel cammino intrapreso, si ricorda agli utenti che avessero già terminato o stessero terminando la fornitura di sacchi grigi dotati di Tag, che la distribuzione, per il momento, viene effettuata nei loro rispettivi Comuni di residenza, nei seguenti giorni e orari:

– a Canegrate, tutti i venerdì non festivi, dalle 9 alle 12*

– a Magnago, tutti i giovedì non festivi, dalle 16 alle 19

– a San Giorgio su Legnano, tutti i lunedì non festivi, dalle 10 alle 13. *

I cittadini di Canegrate e di San Giorgio su Legnano possono indifferentemente rivolgersi sia all’uno che all’altro Comune.

E’ assolutamente obbligatorio esporre i rifiuti indifferenziati sempre e solo nel sacco grigio con il Tag: quello di colore viola trasparente è ormai “fuori legge” e, chiunque lo utilizzasse ancora o conferisse i rifiuti indifferenziati in altra modalità non corretta, sarà sanzionato.

Giova, infine, ricordare che il conteggio della Tariffa Puntuale tiene conto del numero di esposizioni dei sacchi grigi muniti di Tag che i cittadini effettuano e non del peso dei rifiuti conferiti.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI