Taglio degli alberi a Busto Arsizio per fare spazio alla rotatoria

Sono iniziati venerdì sera, 19 giugno, i lavori di abbattimento degli alberi per dare spazio alla nuova rotatoria di Largo Giardino, davanti alla Procura della Repubblica, a Busto Arsizio.

L’annuncio a febbraio con il bando di gara per l’assegnazione dei lavori, e in questi giorni l’impresa incaricata del taglio dei tigli ha dato il via al cantiere, destando subito l’interesse dei residenti e degli ambientalisti riaprendo una vecchia “ferita” per la costruzione della rotonda di viale Duca d’Aosta, all’altezza di Palazzo Gilardoni, per facilitare l’ingresso alla Coop.

Il progetto è stato severamente contestato per la sua utilità considerata dubbia, che ha portato al sacrificio del verde sul viale alberato, convinzione tuttavia ridimensionata al termine dei lavori quando in tanti si sono trovati d’accordo sulla rotatoria, che decongestiona la zona tolto il semaforo, dimostrando di funzionare benissimo. Meno auto in colonna, meno inquinamento.

I lavori stradali dureranno ottanta giorni, salvo imprevisti, per un costo di circa 500mila euro già messi a bilancio, cui si aggiunge il contributo regionale di 200mila euro, ricavati nell’ambito della messa in sicurezza della rete stradale.

print