sabato, 10 Dicembre 2022

Sulle vie della giustizia: arrestato in Pakistan il padre di Saman

(Foto da web)

Una luce in fondo al tunnel, per così dire, nella vicenda della giovane Saman Abbas, presumibilmente uccisa e fatta sparire dai familiari nelle campagne emiliane a maggio del 2021: nelle scorse ore è stato arrestato in Pakistan il padre della ragazza, per l’omicidio della figlia.

Le Forze di polizia pakistane lo hanno raggiunto ieri, martedì 15 novembre, in una zona del Punjab, su richiesta di arresto provvisorio per l’estradizione, da parte della Polizia federale. Come riportano fonti vicine alla vicenda, Shabbar Abbas al momento dell’arresto era da solo e non ha opposto alcune resistenza agli agenti che lo hanno ammanettato.

L’uomo è stato rinviato a giudizio in seguito alle indagini condotte dalla Procura di Reggio Emilia e dai Carabinieri, insieme alla moglie che è ancora latitante, e ad altri tre parenti che si trovano già in carcere in Italia, considerati tutti responsabili della fine della diciottenne.

Sempre più vicino il giorno in cui sarà resa giustizia all’omicidio di Saman, che aveva scelto di non sposare un uomo pakistano, più anziano di lei, secondo il volere della famiglia, ma di vivere all’occidentale, scegliendo autonomamente di studiare e di frequentare amici italiani. Il corpo di Saman non è stato ancora ritrovato.

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI