giovedì, 20 Gennaio 2022

Stretta sul contante: da gennaio i pagamenti consentiti in cash passano da 2mila a mille euro

Arriva una nuova stretta sui pagamenti in contante, dall’1 gennaio, come previsto dal decreto fiscale del 2020, emanato durante il governo Conte, che aveva stabilito il decrescere progressivo delle cifre massime pagabili con denaro contante, per gli acquisti.

Dalla soglia massima dei 2mila euro si passa a quella dei mille euro, da sabato prossimo.

La misura vuole rafforzare la lotta “al nero”, vale a dire alla non emissione degli scontrini fiscali, ed incentivare, anche per questa ragione, l’uso dei bancomat e delle carte di credito.

Previste multe da 30 euro a chi non si adeguerà alla novità.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on email
Email
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

ULTIME NEWS

LE PIÙ LETTE

ARTICOLI CORRELATI